Faraona alla melagrana

La faraona alla melagrana è un secondo a base di carne bianca ideale da preparare durante le feste del Natale: scoprite come fare con Agrodolce.

Ingredienti per 6 persone

  • 60
  • 260 cal x 100g
  • bassa
di Alicia Manas

La faraona alla melagrana è un secondo di carne ideale da cucinare durante le feste natalizie. Il sapore, ricco ed equilibrato, si accompagna a una presentazione elegante, esaltata dai colori vivaci della melagrana, l’eccezionale frutto invernale ricco di proprietà antiossidanti. La faraona, nella classificazione in base al colore della carne, si colloca a metà strada fra il tacchino e il fagiano: la carne del petto è piuttosto chiara mentre quella delle cosce è scura. Tradizionalmente è considerata una carne bianca e per questo motivo è cotta a lungo. Il suo sapore si sposa alla perfezione con quello leggermente aspro della melagrana. Per ricavare facilmente il succo del frutto basta tagliarlo a metà e spremerlo con lo spremiagrumi.

Preparazione

  1. Dividete le due melagrane a metà. Sgranate una metà melagrana e ricavate il succo dalle restanti 3 parti. Tenete da parte in frigo fino all'impiego. Pelate e tagliate a rondelle la cipolla. Versate un cucchiaio di olio extravergine di oliva in un tegame, unite le cipolle e fate stufare a fiamma molto dolce. Se necessario, di tanto in tanto, aggiungete un po' di acqua per cuocere le cipolle senza farle diventare scure. Quando le cipolle sono morbide e trasparenti mettetele tenetela da parte all'interno di una ciotola.

  2. La cipolla stufa in padella
  3. Versate due cucchiai di olio extravergine di oliva nella stessa padella dove avete cotto le cipolle, unite la faraona tagliata a pezzi e fatela rosolare a fiamma vivace su entrambi i lati. Una volta dorata aggiungete il vino bianco e sfumate la carne.

  4. Evaporato il vino, versate nel tegame il succo di melagrana e le cipolle stufate tenute da parte. Coprite e fate cuocere per 30- 40 minuti circa. Per capire se la faraona è cotta provate a staccare leggermente la carne dall’osso. Se la carne non rilascia più succhi rossi e si stacca facilmente è pronta.

  5. La cottura della faraona
  6. Mettete da parte la faraona, versate il cucchiaio di farina nel tegame e fate cuocere per qualche minuto insieme alla salsa ottenuta dalla cottura della carne. Versate la salsa in un bicchiere alto e frullate insieme a qualche cucchiaio di acqua fino a ottenere una salsa vellutata. Aggiungete ancora un po’ di acqua nel caso la salsa risultasse troppo densa. Disponete la faraona nei piatti di servizio, irrorate con la salsa e decorate con i chicchi melagrana che avete tenuto da parte.

Portate a tavola la salsa da aggiungere a piacimento sulla faraona.

Variante

Se desiderate aggiungere un tocco in più al piatto tritate grossolanamente i pistacchi e aggiungeteli alla faraona poco prima di servire.