Farfalle rigate con seppie e peperoni

20 Maggio 2019

Ingredienti

Le farfalle rigate con seppie e peperoni sono un primo piatto saporito adatto ai pranzi estivi in compagnia di amici. Per una buona riuscita di questo piatto il trucco è utilizzare seppie fresche e controllare bene la loro cottura in modo da non renderle gommose. Se preferite potete sostituire le seppie con le seppioline da lasciare intere. Le seppie sono tra i molluschi più antichi presenti in tutti i mari e oceani, dunque il loro impiego è molto frequente anche per il loro sapore che ben si abbina a svariati ingredienti. Un abbinamento classico e molto apprezzato di questo cefalopode è con i piselli: provate questo connubio in forma di risotto.  Utilizzate un formato di pasta corta come le farfalle, le mezze maniche o le pipe.

Preparazione Farfalle rigate con seppie e peperoni

  1. Pulite le seppie: lasciate intatti i tentacoli e tagliate il corpo incidendolo con la punta di un coltello in modo da formare una griglia dal lato esterno. Tagliate i peperoni a cubetti.
  2. Scottate le seppie in una padella rovente per pochi minuti e tenete da parte. Scaldate in una padella l’olio, unite l’aglio, il peperoncino. Aggiungete anche i peperoni, fate cuocere fin quando non sono morbidi e unite le seppie e le olive.
  3. Mettete a cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Scolatela ad dente e unitela al condimento per farla insaporire.

Tostate il pangrattato e usatelo per cospargere la pasta già nei piatti, insieme ad abbondante origano.

Variante Farfalle rigate con seppie e peperoni

Potete frullare parte dei peperoni con poca salsa di pomodoro in modo da creare una crema da aggiungere al piatto.