Filetto ai ferri: la grigliata perfetta

6 Maggio 2021

Ingredienti per 4 persone

La ricetta del filetto ai ferri, probabilmente, rappresenta il più classico dei secondi piatti. Ricco, goloso e semplicissimo da realizzare anche in casa: se siete dei carnivori non potete non conoscere questa ricetta. E proprio agli amanti della carne è dedicato questo insuperabile filetto, sulla cui cottura vi diamo qualche dritta. Prima, però, vi suggeriamo di acquistare la giusta carne per cottura ai ferri: un filetto di manzo piuttosto spesso. In alternativa, potete anche scegliere il controfiletto, lo scamone e la fesa, per citarne alcuni. Fatto questo, il consiglio per ottenere un filetto ai ferri non troppo al sangue, né troppo cotto o secco, è quello di creare due zone di calore sulla griglia. Una sarà più calda a fuoco vivo, l’altra meno rovente. Sulla prima dovrete fare rosolare la carne da ambo i lati. Sulla seconda, invece, completare la cottura tramite calore indiretto. Ecco come procedere.

 

Preparazione Filetto ai ferri

  1. Ponete le fette di carne in un contenitore capiente.
  2. Unite l’olio, l’aceto bianco, gli spicchi di aglio tritati, il sale ed il pepe.
  3. Mescolate bene, eventualmente con le mani, per ricoprire le fette con la marinata.
  4. Coprite il contenitore, ponetelo in frigo e fate riposare 1 ora.
  5. Trascorso questo tempo, tirate fuori il filetto dal frigo e portatelo a temperatura ambiente.
  6. Riscaldate bene una griglia ed una volta rovente ponete sopra le fette.
  7. Fatele rosolare da ambo i lati su fiamma alta, quindi abbassate la fiamma e completate la cottura.

Servite il filetto ai ferri con delle patate a spicchi cotte al forno e decorate il piatto con dei rametti di rosmarino fresco.

Variante Filetto ai ferri

Oltre a poter variare il tipo di carne utilizzando quella di maiale o di vitello, potete optare per una marinatura a base di limone ed origano.