Home Ricette Focaccia di Nino: senza impastatrice

Focaccia di Nino: senza impastatrice

La focaccia di nino è una ricetta molto nota sul web, si prepara con farina, semola e una patata: ecco come si prepara senza impastatrice.

Ingredienti

  • 60
  • 262 cal x 100g
  • media
di Alessandra Rosati

La focaccia di Nino è una ricetta diventata molto famosa sul web. Nessuno sa chi sia veramente il Nino a cui la focaccia è dedicata, vero è che il risultate è molto soffice e godurioso. La caratteristica che la differenzia dalle altre focacce è la presenza della patata cruda nell’impasto. Procuratene una di dimensioni medie e frullatela con poca acqua fino a ottenere un impasto da aggiungere alle farine. Di solito si usano i fiocchi di patata o le patate bollite, in questa versione invece la patata frullata a crudo. La focaccia di Nino si presenta con una mollica soffice e scioglievole e da una crosticina dorata e con un bell’effetto crunch. Potete decorarla con pomodori pachino pelati come abbiamo fatto noi o, se non ne avete in casa con pomodorini freschi. Aggiungete delle olive se volete e non dimenticate in nessun caso di completare la superficie con sale. origano e una abbondante spolverizzata di origano. Ideale per una serata con gli amici e per buffet e aperitivi, è perfetta servita calda ma altrettanto buona servita fredda.

Preparazione Focaccia di Nino

  1. Nel mixer frullate la patata ridotta a cubetti con 50 ml di acqua) Versate nella ciotola dell’impastatrice, 300 g di farina, 200g di semola rimacinata, 5 g di malto, 280 g di acqua, 10 g di lievito di birra, la patata frullata  e iniziate ad impastare. Quando l’impasto comincia a formarsi aggiungete 10 g di sale e l’acqua rimanente, impastate fino a formare un impasto omogeneo. Deve risultare abbastanza morbido. Riponete l’impasto in una ciotola leggermente oliata e lasciate lievitare in un luogo tiepido per circa 2 ore o comunque fino al raddoppio.

  2. Trasferite l’impasto su una teglia precedentemente oliata e stendetela, se l’impasto dovesse risultare tenace (nel senso che torna indietro) fatelo riposare qualche minuto e riprendete a stenderlo. Con i polpastrelli praticate alcuni incavi sulla superficie dell’impasto.

  3. Versate un pochino di succo dei pomodori pelati, per colorare la focaccia, con le mani spaccate a metà i pomodorini e disponeteli, con la buccia rivolta verso l’alto, sulla focaccia. Aggiungete il sale, abbondante origano e terminate con un bel giro di olio extravergine di oliva. Lasciate lievitare per altri 30 minuti.

  4. Preriscaldate il forno a 220°C e cuocete la focaccia per 20/25 minuti circa.