Home Ricette Primi piatti Fregula cozze e asparagi

Fregula cozze e asparagi

La fregula con le cozze e gli asparagi è un primo piatto primaverile che unisce vegetali e molluschi.

Ingredienti per 4 persone

  • 35
  • 380 cal x 100g
  • media
di Genny Gallo

La fregula cozze e asparagi sono una preparazione ideale per la primavera. La fragula, che spesso è chiamata fregola, è una pasta di semola tipica della Sardegna. Ha l’aspetto di tante piccole palline, agglomerati di semola, che ricordano il cous cous, e vengono tostati una volta essiccati. La si prepara cuocendola come fosse un risotto, in modo che assorba insieme all’acqua di cottura anche tutti i profumi del condimento. In questa ricetta si sposa con gli asparagi, primaverili e saporiti, e con le cozze, che completano il piatto con la loro salinità. Le cozze vanno come sempre cotte prima, sgusciate e vanno eliminati i frutti che non si saranno aperti con la cottura preliminare. Potete anche filtrare due volte l’acqua di cottura, e usarla per insaporire ulteriormente la pasta, sostituendola completamente o in parte al brodo.

Preparazione Fregula cozze e asparagi

  1. In una padella larga versate le cozze pulite (eliminate il bisso a ciascuna con un coltellino se non lo fa il vostro pescivendolo). Ponetele sul fuoco a fiamma alta, con un coperchio sopra. Per effetto del vapore presto cominceranno ad aprirsi. Lasciate cuocere per 5 minuti.

  2. Tenendone da parte qualcuna per la decorazione, sgusciate i molluschi. Filtrate l’acqua di cottura e tenetela da parte.

  3. In una padella larga e bassa scaldate l’olio con l’aglio. Tagliate gli asparagi a pezzetti, lasciando intatte le punte e unitelo al soffritto.

  4. Aggiungete anche la fregola e fatela tostare per qualche minuto come fosse un riso per risotti. Sfumate tutto con il vino bianco e lasciate evaporare l’alcool.

  5. A questo punto unite l’acqua delle cozze e il brodo necessario per coprire la pasta.

  6. Fate cuocere fino a che la fregola sarà al dente e l’acqua quasi tutta assorbita, tenendo la fiamma media. Regolate di sale e pepe, spolverate di prezzemolo e servite caldissima.