Home Ricette Secondi piatti Secondi piatti di verdure Frico: la ricetta della Carnia

Frico: la ricetta della Carnia

Il frigo è la ricetta tradizionale della Carnia, si realizza con patate, cipolle, burro e formaggio Montasio; servitela con un piatto di polenta calda.

Ingredienti per 6 persone

  • 20
  • 620 cal x 100g
  • media
di Genny Gallo

Il frico è considerato il piatto tipico della Carnia, regione del Friuli. A base di patate, burro, il frico è arricchito da abbondante formaggio, comunemente viene usato il Montasio, formaggio a pasta dura prodotto in queste zone. La preparazione del frico viene descritta per la prima volta attorno al XV secolo, ne esistono a tutt’oggi due versioni. La più tipica è quella morbida, preparata appunto con le patate, come fosse una frittata corposa. Può essere arricchito anche con altre verdure, come zucca e porro, o con speck o erbe aromatiche. Esiste anche versione friabile del frico, che è di fatto una frittura di Montasio fuso,servito poi come snack o come contenitore di fondute e zuppe. Visto ora come piatto festivo, un tempo il frico serviva a riutilizzare i ritagli e gli avanzi dei formaggi.

Preparazione Frico

  1. Grattugiate le patate con una grattugia a fori larghi.

  2. Frico (1)
  3. Tagliate il formaggio a pezzi.

  4. Frico (2)
  5. In una padella antiaderente sciogliete il burro e fate dorare la cipolla tagliata a cubetti. Unite le patate e il formaggio, abbassate il fuoco e cuocete il frico lentamente, mescolando continuamente le patate e il formaggio fino a che non comincia a formarsi una crosticina dorata. Girare il frico come se fosse una frittata e lasciate cuocere anche dall'altro lato. Toglietelo dalla padella, tamponatelo leggermente e servitelo a fette, accompagnato da polenta.

  6. Frico (3)