Frittelle di zucchina con ricotta

23 Marzo 2020

Ingredienti per 4 persone

Le frittelle di zucchine e ricotta sono un secondo piatto vegetariano molto semplici da realizzare. Basterà grattugiare le zucchine, lasciarle ammorbidire per un poco con del sale, strizzarle in un canovaccio e amalgamarle a ricotta, uovo, farina e parmigiano. A questo punto non resta che formare delle polpette appiattite e cuocerle in padella con un generoso strato di olio. Risulteranno così croccanti fuori e morbide e cremose dentro e, grazie al loro sapore delicato, conquisteranno tutti, bambini compresi. Queste frittelle di zucchine e ricotta sono una valida e gustosa alternativa ai tradizionali secondi piatti di carne o pesce. Inoltre la loro grande versatilità le rende la base perfetta per infinite varianti, potete infatti aggiungete formaggio a pasta filata, erbe aromatiche a piacere, un paio di cucchiai di pesto, dei pomodori secchi, ma anche salumi sapidi come speck o pancetta. Potete servire queste frittelle anche ad un buffet, basterà realizzarle in formato più piccolo. Se non siete amanti della frittura potete anche cuocerle in forno disposte su una teglia leggermente unta di olio a 180°C per 15 minuti.

Preparazione Frittelle di zucchina con ricotta

  1. Lavate le zucchine, privatele delle estremità e grattugiatele con una mandolina.
  2. Disponete le zucchine ottenute in un colino a maglie fitte, conditele con poco sale e lasciatele scolare dall’acqua di vegetazione per almeno 30 minuti.
  3. Mettete le zucchine in un canovaccio e strizzatelo per bene, in modo da eliminare tutta l’acqua. Versatele poi in una terrina insieme alla ricotta, al parmigiano, a 40 g di farina, all’uovo, al sale, al pepe alle erbe aromatiche sminuzzate. Versate abbondante olio in una padella.
  4. Con le mani inumidite prelevate un poco di impasto e dategli la forma di una polpetta.
  5. Passatele nella farina avanzata e stendetele su un tagliere.
  6. Quando l’olio sarà caldo fatele cuocere per circa 5 minuti per lato, poi giratele e cuocetele dal lato opposto. Una volta cotte disponetele su un piatto ricoperto di carta da cucina in modo che l’unto in eccesso venga assorbito. Servitele tiepide o fredde a seconda della stagione.
I Video di Agrodolce: Risotto seppie e piselli