Funghi porcini trifolati: il contorno dell’autunno

9 Ottobre 2020

Ingredienti per 4 persone

I funghi porcini trifolati sono un succulento contorno o un secondo vegetariano. Si accompagnano molto bene ai piatti di carne, in particolare bovina e suina. Chi ama osare li accosta anche a piatti di pesce. La preparazione è semplice, basta utilizzare i funghi adatti che sono porcini di piccole e medie dimensioni, compatti e sodi. Gli esemplari più grandi potrebbero disfarsi in cottura e rilasciare troppa acqua. Il pomodoro si può omettere per una cottura in bianco e la nepitella essere sostituita con del prezzemolo fresco. Se amate le ricette con i porcini o ne avete raccolti abbastanza potete provare quelli sottolio, fritti o a realizzare un primo gustoso.

Preparazione Funghi porcini trifolati

  1. Pulite bene i funghi grattando, con un coltellino, i residui di terra dal gambo e poi con un panno umido togliete per bene ogni impurità. Scaldate una padella con l’olio, l’aglio e un rametto di nepitella. Lasciate insaporire.
  2. Tagliate i funghi a pezzetti non troppo piccoli. Versateli nella padella e lasciateli soffriggere per qualche minuto rigirandoli ogni tanto.
  3. Versate la polpa di pomodoro, mescolate, regolate di sale e pepe e fate cuocere circa 20 minuti o fino a quando l’acqua di vegetazione dei funghi non si sarà ritirata. Aggiungete un rametto di nepitella e servite.
I Video di Agrodolce: Come preparare un hamburger