Home Ricette Secondi piatti Secondi piatti di pesce Gamberi con tequila: hola Mexico

Gamberi con tequila: hola Mexico

I gamberi con tequila sono un secondo piatto semplice e fresco. Accompagnateli con una salsa guacamole per una serata messicana.

di Annarita Rossi

I gamberi con tequila sono un secondo alternativo e appetitoso. I gamberi marinati si possono gustare sia cotti in padella che grigliati. La marinatura con tequila e lime è riconducibile alla cucina tex-mex e si presta non solo per i gamberi. La cottura in padella può essere sostituita da quella alla griglia ma, in quel caso, è opportuno lasciare il carapace per proteggere i gamberi dal forte calore. I gamberi con tequila si possono preparare in anticipo e riscaldare prima di servirli. Nel caso dovessero avanzare, possono essere conservati in frigorifero per un giorno.

Come si marinano i gamberi?

La marinatura non deve essere eccessivamente lunga, in quanto la carne dei gamberi è delicata. La parte terminale dei gamberi è più sottile perciò è preferibile lasciare la coda, per proteggerla dalla marinatura e, successivamente, durante la cottura dall’eccesso di calore. La marinatura con tequila si può fare anche utilizzando lime e arancia, per avere un sapore più delicato. La presenza dello zenzero e dell’aglio, conferisce un sapore più deciso. Si possono utilizzare i gamberi, i gamberetti o i gamberoni ma, a seconda della taglia, è preferibile diminuire o aumentare i tempi di marinatura.

Ingredienti per 4 persone

  • 20
  • 145 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Gamberi con tequila

  1. Lavate i gamberi poi togliete la testa e il carapace, lasciando intatte le code. Eliminate anche il filamento nero. In una ciotola, versate il tequila e il succo di lime poi aggiungete l’aglio e lo zenzero a pezzetti, infine condite con sale e pepe. Coprite e lasciate marinare per 2 ore in frigorifero.

  2. Scaldate l’olio in padella poi fate rosolare lo zenzero e l’aglio, recuperati dalla marinata.

  3. Unite i gamberi e fateli cuocere per 1 minuto poi versate un goccio di marinata e fate sfumare. Unite il prezzemolo e servite.

Qual è la differenza tra gamberi e scampi?

Gamberi e scampi hanno diverse differenze anche se si tratta di due crostacei. Gli scampi  si distinguono dai gamberi per due principali aspetti: la presenza di chele e la dimensione, che si estende fino a un massimo di 24 cm. Il loro colore è meno omogeneo di quello dei gamberi con tonalità che vanno dal bianco fino all’arancione più acceso.

Variante Gamberi con tequila

Se amate i gamberi, ecco alcune ricette pratiche per utilizzarli: