Home Ricette Primi piatti Gnocchi ai funghi

Gnocchi ai funghi

Gnocchi ai funghi, un primo piatto autunnale perfetto come sostituto delle classiche tagliatelle: appaganti e cremosi, mettono tutti d’accordo.

di Roberta Favazzo

Gli gnocchi ai funghi sono uno di quei piatti che è un piacere trovare in tavola. Ottimi per un qualsiasi menu autunnale, sono deliziosi sia a pranzo che a cena. Possono essere personalizzati con diverse aggiunte e sostituzioni risultando, di volta in volta, una prelibatezza capace di mettere d’accordo più persone. Il loro bello sta anche nel fatto di poter essere realizzati con diversi tipi di funghi. Con un solo tipo per volta o con un mix. Ecco ricetta e procedimento.

Ingredienti per 4 persone

  • Preparazione 50 min
  • Calorie 210 cal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Gnocchi ai funghi

  1. Fate lessare le patate in acqua bollente salata. Scolatele e sbucciatele, quindi schiacciatele. Fate intiepidire leggermente ed unite le uova, la farina, il sale e il pepe.

  2. Lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo. Create dapprima dei filoncini, poi dei tocchetti da passare sullo riga gnocchi. Tenete da parte.

  3. Fate cuocere in padella i funghi tagliati a pezzi con una noce di burro e l’aglio. Unite il prezzemolo, regolate di sale e pepe e spegnete.

  4. Fate cuocere gli gnocchi in acqua bollente salata fino a quando salgono a galla. Trasferiteli nella padella con i funghi, unite il burro rimasto, mantecate per qualche istante e fate insaporire unendo ancora prezzemolo tritato. E del grana grattugiato.

Gnocchi ai funghi, varianti

Questa preparazione si può naturalmente adattare a tutte le esigenze. Se deliziosi sono gli gnocchi ai funghi champignon, ciò non toglie che si possano realizzare con quelli secchi. Gli gnocchi ai funghi e panna sono perfetti per chi abbia una predilezione per i primi piatti cremosi, mentre gli gnocchi ai funghi e salsiccia per chi sia un estimatore dei sapori decisi. Infine, indicati per i bambini sono gli gnocchi con funghi e mozzarella. Un piatto che si adatta a diversi menù.

Come si conservano gli gnocchi ai funghi

Il piatto è delizioso, e sicuramente andrà a ruba. Tuttavia, se dovesse avanzare niente paura, gli gnocchi ai funghi si possono gustare anche il giorno seguente. Basta trasferirli in un contenitore a chiusura ermetica non appena freddi, quindi porli in frigo. Qui si mantengono per un paio di giorni. Prima di consumarli basta scaldarli appena, per riportarli alla loro consistenza ed al loro sapore iniziale. In alternativa, perché non gratinarli?

Variante Gnocchi ai funghi

Gli gnocchi ai funghi e fonduta costituiscono una variante ancora più gustosa: serviteli nell’ambito di una cena con amici. Se vi piacciono gli gnocchi ecco altre ricette: