Gnocchi al ragù: un primo piatto golosissimo

17 Agosto 2020

Ingredienti per 4 persone

Gli gnocchi al ragù sono un primo piatto sostanzioso e saporito, da preparare il giovedì come da tradizione, ma anche la domenica per il pranzo in famiglia. Il ragù è preparato con macinato misto di manzo e maiale per renderlo più saporito; nella preparazione degli gnocchi iniziate dalla scelta delle patate: quelle a pasta bianca sono le più indicate per la loro consistenza. Aggiungete la farina poco per volta in modo da autoregolarvi per la consistenza: aggiungendone troppa si corre il rischio di ottenere gnocchi duri, aggiungendone poca si ha invece il rischio che non mantengano la cottura e si sfaldino in acqua. Alcune ricette non prevedono le uova, ma solo patate e farina. Un trucco per ottenere gnocchi della giusta consistenza è lavorarli velocemente e quando le patate sono ancora calde: in questo modo l’amido contenuto in esse legherà meglio con la farina. Non lasciateli riposare prima di cuocerli, ma una volta tagliati e rigati tuffateli subito in acqua bollente. Per formare le scanalature tipico di questo formato, oltre alla forchetta potete aiutarvi con il retro di una grattugia o, se lo avete, con l’apposito riga gnocchi. Per ottenere un piatto di gnocchi davvero perfetto, seguite tutti i nostri consigli.

Preparazione Gnocchi al ragù

  1. Per il ragu: pulite e tritate finemente il sedano, la carota e la cipolla; in una pentola capiente fate prendere calore a un giro di olio extravergine di oliva, aggiungete il trito di odori e fate soffriggere. Aggiungete le carni macinate e fate rosolare velocemente, sfumate con il vino e quando l’alcool è evaporato aggiungete la salsa di pomodoro. Aggiustate di sale e pepe, aggiungete un pizzico di noce moscata e lasciate cuocere per almeno un’ora a fuoco lento. In caso si asciughi troppo, aggiungete poca acqua calda fino a cottura.
  2. Lessate nel frattempo le patate con la buccia, quando sono cotte sbucciatele e schiacciatele con lo schiaccia patate prima che si raffreddino. Disponetele su un piano di lavoro a fontanella, rompete nel centro le uova, aggiungete la farina poco per volta insieme al sale e a poco pepe macinato e iniziate ad impastare velocemente con le mani.
  3. Regolate la consistenza degli gnocchi aggiungendo più o meno farina: l’impasto non deve risultare più appiccicoso, ma liscio ed omogeneo. A questo punto formate con i palmi delle mani dei cordoncini e tagliate a pezzetti di circa un centimetro. Formate le scanalature prendendo uno gnocco e passandolo sui rebbi di una forchetta praticando una leggera ressione con il dito. Continuate fino a terminare l’impasto.
  4. Portate a bollore abbondante acqua, salatela e tuffateci gli gnocchi. Quando cominciano a salire a galla scolateli poco per colta con una schiumarola e metteteli in un contenitore capiente.
  5. Una volta scolati tutti gli gnocchi conditeli con il ragù, aggiungete formaggio grattugiato e mescolate con un cucchiaio di legno per condirli uniformemente.

Servite caldi.

I Video di Agrodolce: Semifreddo fragole e yogurt