Home Ricette Contorni Grostl: vi portiamo in Tirolo

Grostl: vi portiamo in Tirolo

Il grostl è una ricetta tipica della cucina povera tirolese: scopri la ricetta di questo contorno saporito con patate, cipolle e speck.

di Ileana Pavone

Il grostl è una ricetta tipica della tradizione tirolese. Il grostl, ovvero rosticciata, è una preparazione tipica della cucina povera in quanto veniva preparata per riutilizzare gli avanzi. Esistono varie versioni del grostl e una delle più diffuse è quella con la carne: si prepara con le patate e la carne avanzata rosolate in padella con cipolla e burro fino a quando diventano ben dorate e croccanti. La nostra versione invece si prepara con patate lesse, cipolla e speck, ideale per riciclare le patate avanzate. Fate raffreddare completamente le patate prima di ripassarle in padelle e, se avete tempo, preparatele in anticipo e conservatele in frigorifero. Se piace potete aggiungere anche dei funghi freschi alla rosticciata. Aggiungete a piacere un rametto di rosmarino o di timo fresco.

Ingredienti per 4 persone

  • 130
  • 130 cal x 100g
  • molto bassa

Preparazione Grostl

  1. Cuocete le patate con la buccia in acqua fredda per circa 25-30 minuti da quando l'acqua inizia a bollire, devono risultare morbide ma sode. Eliminate la buccia e fatele raffreddare completamente.

  2. step-1-grostl
  3. Nel frattempo pelate la cipolla e affettatela; fatela appassire in una padella antiaderente con il burro fino a quando non diventa leggermente dorata.

  4. step-2-grostl
  5. Tagliate le patate fredde a fette e unitele alle cipolle. Fatele cuocere da entrambi i lati fino a quando non diventano ben dorate e croccanti; prestate attenzione alla cottura ed evitate di girarle spesso, altrimenti tenderanno a rompersi.

  6. step-3-grostl
  7. Nel frattempo rosolate lo speck in un'altra padella antiaderente, quando lo speck è croccante aggiungetelo alle patate, fate insaporire e regolate di sale e pepe.

  8. step-4-grostl

Variante Grostl

Se lo desiderate potete aggiungere dei funghi secchi ammollati e tritati finemente al soffritto di burro e cipolla.