Impasto base per la pizza: da fare in casa

17 Aprile 2019
di Gabriele Bonci

Ingredienti per 4 persone

L’impasto base per la pizza richiede pochi ingredienti e la preparazione non è molto lunga, sebbene l’impasto debba riposare 24 ore. La preparazione dell’impasto è una fase fondamentale, forse la più importante per la riuscita di una pizza. Come impastatori, la vostra abilità consisterà nel fare assorbire molta acqua all’impasto: la ricetta prevede l’utilizzo di 800 ml di acqua per 1 kg di farina ma, con una buona manualità, si può aumentare la percentuale di acqua, arrivando fino a 900 ml per un kg di farina. Chi vuole, può sperimentare aggiungendo un 10% di farina integrale, che aiuta ad assorbire più acqua. Incorporando più acqua, avrete un impasto più morbido, a tutto vantaggio della bontà della pizza.

Preparazione Impasto base per la pizza

  1. Versate la farina in una ciotola e aggiungete il lievito, tutto in una volta, evitando di aggiungere il sale.
  2. Mescolate con cura, in modo che il lievito si mescoli uniformemente alla farina. Potete utilizzare un cucchiaio sufficientemente lungo.
  3. Cominciate a versare un po’ d’acqua e impastate con cura. Quando vedete che l’impasto ha assorbito tutta l’acqua, versatene ancora, fino a incorporarla completamente.
  4. Aggiungete il sale e mescolate ancora. È molto importante che il sale venga aggiunto solo adesso e non assieme al lievito, per garantire una efficace lievitazione.
  5. Continuate a mescolare gli ingredienti e, quando l’impasto è quasi unito, aggiungete l’olio e continuate a mescolare.
  6. Lavorate ancora l’impasto, senza preoccuparvi se vi sembra troppo molle, quasi una pastella: con la lievitazione raggiungerà la giusta consistenza.
  7. È il momento di lasciar riposare l’impasto, per 15 minuti. Una sosta fondamentale per la sua buona riuscita.
  8. Versate un goccio di olio sulla spianatoia su cui lavorerete l’impasto: è importante per evitare che l’impasto, ancora umido e molliccio, si attacchi al piano.
  9. Versate l’impasto sul piano, quindi allargatelo per dargli la forma di un rettangolo.
  10. Tiratene due lembi e richiudete l’impasto a libretto:  è una operazione che all’inizio potrà sembrare difficoltosa, ma basta prenderci un po’ la mano.
  11. Ora sollevate i lembi che avete richiuso e tenete “in verticale” il panetto. Quindi, adagiatelo sulla spianatoia e ripetete per tre volte questa operazione, fino a che la pasta non risulterà asciutta.
  12. Date all’impasto la forma di un panetto e adagiatelo in una ciotola ben pulita.
  13. Ricoprite la ciotola con la pellicola e riponetela nella parte bassa del frigo per 24 ore. Alla fine, avrete il vostro impasto perfettamente lievitato.