Insalata di tacchino con puntarelle, carciofi e arancia con vinaigrette

7 Aprile 2014
di Maria De La Paz

Ingredienti per 4 persone

Preparazione Insalata di tacchino con puntarelle, carciofi e arancia con vinaigrette

  1. Sciacquiate il cespo di puntarelle, eliminate le foglie meno tenere e staccate i germogli. Tagliete la parte finale più dura, poi fatele a striscioline sottili. Dovrete ricavarne 8-10 da ciascun germoglio.
  2. Riempite una ciotola con acqua e ghiaccio e immergeteci le puntarelle: così ne attenuerete il sapore amarognolo e darete loro il tipico aspetto arricciato. Tenetele in ammollo per almeno un’ora.
  3. Pulite i carciofi e ricavatene i cuori, poi tagliateli velocemente a fettine sottili e metteteli in un recipiente pieno d’acqua e di metà del succo di limone.
  4. Per la vinaigrette, mettete in un mortaio l’aglio schiacciato, i filetti di alici sminuzzati e un paio di cucchiai d’olio. Cominciate a pestare, unendo poco alla volta l’aceto di vino bianco e il restante olio. Insaporiamo con sale, pepe bianco e continuiate a pestare fino a ottenere un’emulsione omogenea. Se non avete il mortaio, potete frullare gli ingredienti tutti insieme.
  5. Trascorso il tempo necessario, scolate bene le puntarelle e mettetele in una ciotola, versateci sopra la vinaigrette e mescolate. Non effettuiate questa operazione con troppo anticipo, perché le puntarelle perderebbero croccantezza.
  6. Fate a fette il petto di tacchino, mettetelo in una ciotola e aggiungete i carciofi e le puntarelle scolate, irrorate con il succo di un’arancia e decorando con qualche spicchio ricavato dalle altre tre arance.
Servite accompagnando con la vinaigrette messa nelle ciotoline, a disposizione degli ospiti.