Karantika, la farinata di ceci algerina

24 Maggio 2021

Ingredienti per 4 persone

La karantika è un piatto di origine algerina, gustoso, nutriente, vegetariano e privo di glutine. Analogamente alla nostra farinata o cecina si prepara con la farina di ceci ma, mentre la farinata si ottiene mescolando semplicemente acqua, olio e sale per poi essere stesa in uno strato molto sottile, la karantika prevede anche l’impiego delle uova. L’impasto così ottenuto si presenta molto liquido: non preoccupatevi, si rassoda in forno, assumendo una consistenza morbida, quasi cremosa. Il tocco etnico di questo piatto è nella sua finitura: con una spolverizzata di cumino in polvere, talvolta in aggiunta all’harissa, una salsa a base di peperoncino e aglio. Potete consumare la karantika calda oppure fredda e servirla anche come piatto unico insieme a una ciotola di riso bianco oppure qualche fetta di pane. Scoprite come prepararla seguendo la nostra ricetta.

Preparazione Karantika

  1. Raccogliete l’acqua in una ciotola capiente, aggiungete le uova, un cucchiaino di sale e mescolate con una frusta.
  2. Aggiungete anche 60 ml di olio e incorporate a pioggia la farina di ceci continuando a mescolare, facendo attenzione a non formare grumi.
  3. Ungete il fondo di una pirofila da forno e versatevi il composto. Quindi cuocete in forno statico preriscaldato a 190°C per circa 40 minuti o comunque fin quando in superficie non si sarà formata una crosticina dorata.
  4. Sfornate e lasciate intiepidire. Poi cospargete con una spolverizzata di cumino.

Servite caldissima.