Home Ricette Secondi piatti Lacerto in casseruola: secondo gustoso

Lacerto in casseruola: secondo gustoso

Il lacerto in casseruola è un piatto perfetto per ogni occasione e durante tutte le stagioni, dal pranzo in famiglia alla cena con gli amici.

di Claudia Gargioni

Il lacerto in casseruola è un delizioso secondo piatto molto semplice e saporito. Il lacerto è un taglio bovino derivato dalla coscia così chiamato al centro-sud Italia, è anche conosciuto come girello o magatello. È un taglio pregiato, quasi del tutto privo di grasso, può essere di manzo, vitello o vitellone a seconda dell’età del capo di bestiame. Proprio la sua assenza di grasso lo rende perfetto per cucinare arrosti, stracotti, ma anche per ricavare fettine e bistecche. Preparare il lacerto in casseruola è molto semplice basta infatti rosolare la carne in olio e rosmarino, in modo da sigillarne completamente la superficie e impedire ai succhi di fuoriuscire. Solo in un secondo momento viene aggiunto un battuto di sedano carota e cipolla. Per sfumare consigliamo un vino bianco con un buon bouquet, per portarlo a cottura potete scegliere di utilizzare brodo vegetale o di carne purché sia fatto in casa. Il risultato sarà una carne morbida e succosa che viene servita nappata con una salsina realizzata con il proprio fondo di cottura. Il lacerto in casseruola è ottimo da gustare sia calda che tiepida ma a anche fredda per farcire un panino. Questa ricetta può essere realizzata sia al forno che in pentola a pressione. Servitelo con un contorno di piselli in umido o delle classiche patate al forno.

Ingredienti per 4 persone

  • 60
  • 290 cal x 100g
  • media

Preparazione Lacerto in casseruola

  1. Legate la carne e ponetela in padella con 4 cucchiai di olio a cui avrete aggiunto il rosmarino.

  2. lacerto-in-casseruola-3

  3. Rosolate la carne su tutti i lati a fiamma vivace.

  4. lacerto-in-casseruola-4

  5. Preparate un trito con il sedano, le carote e la cipolla e unitelo in padella.

  6. lacerto-in-casseruola-5

  7. Sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare. Aggiungete il bordo e proseguite la cottura per 45- 50 minuti. Una volata cotto togliete l’arrosto dalla pentola e avvolgetelo nella carta stagnola fino a renderlo tiepido.

  8. lacerto-in-casseruola-6

  9. Nel frattempo frullate con il minipimer il fondo di cottura fino ad ottenere una salsa liscia e vellutata.

  10. lacerto-in-casseruola-7

Affettate al coltello l’arrosto e nappatelo con la salsa preparata.

Variante Lacerto in casseruola

Potete aromatizzare il fondo con salvia, alloro, timo e dell’aglio se gradite. Per una salsa più colorata potete aggiungere un cucchiaio di concentrato di pomodoro.