Home Ricette Preparazioni di base Lamponi disidratati fatti in casa

Lamponi disidratati fatti in casa

I lamponi disidratati si possono facilmente preparare nel forno di casa: ecco il procedimento per ottenerli in poche ore.

di Roberta Favazzo

I lamponi disidratati rappresentano uno spuntino sano o un ingrediente adatto per conferire una marcia in più a diverse ricette, dolci e salate. Ottimi da sgranocchiare al lavoro, da far portare ai bambini in gita o semplicemente da gustare a casa, sono facilmente ottenibili tra le mura domestiche. Costituiscono inoltre una soluzione ottimale per conservare i lamponi più a lungo: disidratandoli, infatti, si possono avere a disposizione ben oltre che nel loro periodo di raccolta. Come si fanno i lamponi disidratati? Ve lo spieghiamo di seguito.

Lamponi disidratati, dove trovarli

Oltre ad essere facilmente realizzabili in casa, sia nel forno che nell’essiccatore, i lamponi disidratati si possono anche acquistare. Sono facilmente reperibili in commercio in tutta una serie di attività commerciali, dai supermercati più forniti ai negozi specializzati in alimentazione sana. Sono anche disponibili on line, presso i siti che vendono frutta secca e disidratata o su siti più generici.

Ingredienti per 4 persone

  • Preparazione 420 min
  • Calorie 190 cal x 100g
  • Difficoltà molto bassa

Preparazione Lamponi disidratati

  1. Lavate e asciugate i lamponi. Preriscaldate il forno impostando la temperatura a 60 °C circa (o alla temperatura più bassa).

  2. Versate i lamponi su una teglia foderata di carta da forno.

  3. Inseritela nel forno e fateli cuocere a lungo, fin a quando non avranno raggiunto la consistenza desiderata (tra le 7 e le 8 ore).

  4. Trascorso questo tempo, prelevateli dal forno e fateli raffreddare, quindi conservateli in un luogo fresco e asciutto.

Una volta freddi, si conservano per molti mesi, purché siano posti in un luogo fresco e asciutto.

Lamponi disidratati, come usarli

I lamponi disidratati possono essere mangiati al naturale da soli, se piacciono. Altrimenti, si possono unire all’impasto di pancake o waffle, si possono aggiungere allo yogurt, nel latte o ai frullati; si possono addizionare al muesli o alla granola; unire al ripieno di biscotti e crostate; aggiungere ai dolci al cucchiaio o al gelato in coppa. Si possono perfino unire ad alcuni piatti a base di carne bianca o di maiale.

Variante Lamponi disidratati

Se amate i lamponi ecco le nostre ricette: