Home Ricette Dolci Dolci da Forno Lingua di Procida: ricetta campana

Lingua di Procida: ricetta campana

Conoscete la lingua di Procida? Si tratta di un dolce da forno al limone tipico dell’omonima isola ed è facilissimo da realizzare.

di Raffaella Caucci

La lingua di Procida, conosciuta anche come lingua di suocera o lingua di bue, è un dolce da forno caratterizzato dalla tipica forma ovale che ricorda proprio quella di una lingua. Si tratta di un guscio di pasta sfoglia con un cuore di crema a limone procidano. I limoni di Procida, infatti, sono un prodotto d’eccellenza locale tra i migliori della Campania, insieme a quelli di Amalfi e di Sorrento. Potete trovare il dolce nei bar e nelle pasticcerie di tutta l’Isola e consumarla a colazione, al posto della classica brioche, oppure all’ora della merenda.

Ingredienti per 4 persone

  • Preparazione 60 min
  • Calorie 376 cal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Lingua di Procida

  1. Per prima cosa preparate la crema al limone: versate il latte in una pentola, grattugiate la buccia di limone, avendo cura di usare la parte più esterna ricca di olii e non quella bianca, e mettete a scaldare.

  2. In un altro pentolino, amalgamate due cucchiai di zucchero semolato, la fecola di patate e i tuorli delle uova poi incorporate a filo il latte aromatizzato al limone ben caldo e rimettete tutto sul fuoco, mescolando con una frusta fin quando la crema non apparirà densa e soda.

  3. Fatela raffreddare dopo averla trasferita in un contenitore pulito e copritela con della pellicola, facendo attenzione a farla aderire alla superficie della crema. Poi srotolate la pasta sfoglia e con un coltello a lama affilata ricavate 8 ovali più o meno uguali.

  4. Farcite 4 degli ovali: disponete la crema pasticcera al centro lasciando qualche mm libero sui bordi, richiudete a mo’ di raviolo, sistemate gli altri 4 ovali a copertura della crema, sigillando bene i bordi.

  5. Trasferite le lingue di Procida su una teglia foderata con carta da forno. Infine, spennellatele con gli albumi avanzati e cospargete con dello zucchero semolato.

  6. Cuocete in forno statico preriscaldato a 190°C per circa 20 minuti monitorando il livello di doratura. Sfornate, fate raffreddare e servite.

Come si conserva la lingua di Procida?

Vi consigliamo di consumare questo dolce quando è ancora tiepido e la sfoglia è ben friabile e croccante. Si conserva in luogo fresco per un paio di giorni.

Variante Lingua di Procida

Se avete a disposizione dei limoni profumati e di qualità, ecco altre ricette per usarli: