Home Ricette Preparazioni di base Liquore al mandarino e arancia

Liquore al mandarino e arancia

Per realizzare un liquore al mandarino e arancia perfetto abbiate cura di procurarvi agrumi da agricoltura biologica. Ricavatene la buccia eliminando la parte bianca chiamata albedo e procedete con l’infusione. Perfetto per il fine pasto questo liquore è profumatissimo.

di Roberta Favazzo

Il liquore al mandarino e arancia è una bevanda alcolica piacevolmente dolce che si presta ad essere sorseggiata alla fine dei pasti svolgendo una utile azione digestiva o in qualsiasi altro momento della giornata, magari quando si ha voglia di scaldarsi con qualcosa di buono. Preparare in casa il liquore al mandarino è veramente semplice, e non richiede che pochi ingredienti. Ecco tutte le fasi che la sua realizzazione casalinga richiede unitamente alle dosi.

Ingredienti per 6 persone

  • Preparazione 30 min
  • Cottura 10 min
  • Tempo di riposo 30240 min
  • Calorie 290 Kcal x 100g
  • Difficoltà molto bassa

Preparazione

  1. Iniziate la preparazione facendo macerare le scorze dei mandarini e delle arance. Lavatele bene, quindi eliminate la parte bianca e ponetele in un contenitore di vetro a chiusura ermetica.

  2. Copritele con l’alcool e conservate in un luogo buio e asciutto per 3-4 settimane.

  3. bucce di arancia in infusione

  4. Trascorso questo tempo, preparate lo sciroppo: mettete sul fuoco una casseruola con l’acqua e lo zucchero, fate cuocere per circa cinque minuti e fate raffreddare. Filtrate nel frattempo le scorze di mandarino e unite lo sciroppo ormai freddo.

  5. Trasferite il liquore in una bottiglia di vetro e ponetela a temperatura ambiente per circa due settimane prima di consumarlo.

Liquore al mandarino, come si conserva

Si consiglia sempre di posizionare i liquori in luoghi freschi, bui e asciutti. A queste condizioni tali bevande si mantengono al riparo da variazioni di temperature che potrebbero comprometterne le proprietà andando a cambiarne le qualità. Seguendole alla perfezione, le bottiglie di liquore si conservano bene fino ad un anno, anche se si consiglia di consumare il liquore entro 6 mesi dal momento dell’apertura.

Come si fanno i liquori?

Partiamo dal presupposto che i liquori sono bevande alcoliche composte da alcolici e aromi aggiuntivi come zucchero, frutta, erbe e spezie. Di conseguenza, basterà combinare tra di loro tali ingredienti seguendo i diversi step che richiedono (spesso e volentieri una fase di macerazione dell’ingrediente principale del liquore nell’alcool) e rispettare il riposo che consente di ottenere una bevanda impeccabile, prima di berla.

Variante

Il liquore al mandarino e cannella è un’ottima e profumata variante: mettete in infusione con le scorze anche una stecca di cannella, farà la differenza. Se vi piacciono i liquori ecco come prepararli: