Malfatti al gorgonzola: secondo piatto vegetariano

11 Marzo 2019

Ingredienti per 4 persone

I malfatti al gorgonzola sono un secondo piatto molto gustoso e adatto anche a commensali vegetariani. I malfatti, nella tradizione bresciana e precisamente di Carpenedolo, sono gnocchi di forma cilindrica preparati con spinaci, formaggio grana, uova e pane raffermo. Un piatto povero ma molto gustoso, fatto con pochi e semplici ingredienti che veniva di solito preparato i periodi più difficili in cui il cibo era poco e ci si doveva arrangiare con i prodotti dei campi come la cicoria selvatica, il tarassaco, le bietole e le erbette varie. Ad oggi quest ingredienti vengono quasi sempre sostituiti dagli spinaci, di più semplice reperibilità. Il condimento tradizionale è burro fuso e grana o salsa di pomodoro. In questa versione più ricca abbiamo utilizzato una golosa salsa al gorgonzola e completato il piatto con nocciole tritate. La regola essenziale per una buona riuscita dei malfatti è strizzare perfettamente gli spinaci una volta cotti perché, non essendoci farina, se rilasceranno acqua durante la fase di cottura dei malfatti questi di sfalderanno. È importante anche passare i malfatti nella farina durante la loro preparazione in modo che mantengano meglio la forma.

Preparazione Malfatti al gorgonzola

  1. Lessate gli spinaci in acqua salata per pochi minuti.
  2. Frullate con il mixer la mollica di pane raffermo.
  3. Fate intiepidire gli spinaci, poi strizzateli perfettamente e tritateli con un coltello.
  4. Unite in una ciotola capiente gli spinaci, il parmigiano e le uova e mescolate con un cucchiaio di legno.
  5. Aggiungete il pane e amalgamate il tutto.
  6. Prelevate con le mani piccoli pezzetti del composto e, su una spianatoia ben infarinata, formate degli gnocchi abbastanza grandi di forma allungata.
  7. Preparate ora la salsa al gorgonzola. Mettete in un tegame il gorgonzola a pezzetti, il latte e il burro e fate sciogliere e amalgamare il tutto a fiamma bassa.
  8. Portate a bollore abbondante acqua salata e immergetevi delicatamente pochi malfatti alla volta. Appena verranno a galla prelevateli con un mestolo forato.
  9. Condite i malfatti con la salsa al gorgonzola. Completate con le nocciole tritate.