Marmellata di fichi d’India: una confettura perfetta per la colazione

26 Settembre 2019

Ingredienti per 8 persone

La confettura di fichi d’India è una tra le confetture più particolari che potrete preparare. In molti la chiamano con il nome di marmellata, che però va limitato esclusivamente a quelle preparazioni che contengono agrumi. I fichi d’India sono frutti unici per bellezza, sapore e colori e sono peraltro ricchissimi di sostanze benefiche; prestate attenzione alla pulizia, le piccole spine dei fichi d’India sono insidiose. Ma non abbiate paura, vi basterà tenerli a bagno fino a quando non si saranno staccate avendo comunque cura di utilizzare dei guanti o semplicemente acquistare dei fichi d’India già sbucciati. Ricavarne una deliziosa confettura di fichi d’India è più facile di quanto si possa immaginare e vi occorreranno pochissimi ingredienti. In base al tipo di fico d’India che sceglierete cambierà ovviamente il colore della vostra confettura, ma la consistenza tenderà ad essere sempre leggermente gelatinosa e il gusto delicato e dolce. È perfetta sia per essere spalmata sul pane che per farcire dolci e crostate o come originale accompagnamento di formaggi e salumi. Passaggio fondamentale per ottenere una confettura perfetta è di passarla con un passaverdura in modo da eliminare tutti i semini e ottenere una marmellata liscia e trasparente.

Preparazione Confettura di fichi d'India

  1. Mettete i fichi d’India a bagno in una bacinella piena d’acqua muovendoli di tanto in tanto con un cucchiaio di legno e poi sbucciateli utilizzando guanti duri e aiutandovi con una forchetta.
  2. Tagliateli a pezzetti e metteteli in un tegame dal fondo spesso. Aggiungete lo zucchero e il succo di limone e mescolate.
  3. Mettete il tegame sul fuoco e fate cuocere a fiamma bassa fino a quando la frutta risulta morbida. Ci vuole circa 1 ora.
  4. Lasciate cuocere fin quando il composto si è ristretto e fate la prova facendo colare un cucchiaino di confettura su un piattino inclinato: se fa fatica a scendere è pronta. A questo punto passatela con il passaverdura per eliminare i semini.

Versatela nei vasetti perfettamente sterilizzati quando è ancora calda, capovolgete e fate raffreddare.