Merluzzo in crosta di nocciole

15 Settembre 2014
di Anna Moroni

Ingredienti per 4 persone

Preparazione Merluzzo in crosta di nocciole

  1. Accendete il forno a 200°C con modalità statica. Mettete iI trancio con la parte con la pelle a contato con il piano da lavoro. Con un coltello molto affilato e sottile, incidiate il punto della polpa che si attacca sotto alla pelle e, poi, inserite delicatamente il coltello.
  2. Tenendo la lama attaccata alla pelle (e quindi in pratica aderente al piano da lavoro), fatela scorrere sotto tutto il trancio. In questo modo la pelle si staccherà perfettamente. Tagliate il trancio a pezzetti più uniformi possibili.
  3. Mettete le nocciole in una padella antiaderente e ponetela su fiamma media. Lasciatele tostare agitando spesso la padella in modo che il calore raggiunga la frutta in modo uniforme.
  4. Quando le nocciole si sono tostate (mi raccomando, non fatele bruciare: non devono diventare nere, ma solo dorarsi), chiudetele dentro un panno di stoffa. Strofinate per bene in modo che tutte le pellicine si stacchino.
  5. Ponete le nocciole su un tagliere e con un coltello tritiamole finemente. Evitate di utilizzare il mixer poiché le ridurrebbe in farina: devono restare un po’ grossolane in modo da creare una consistenza che faccia da contrasto alla morbidezza della polpa del pesce.
  6. Prendete i tranci di merluzzo, ungeteli appena, salateli, insaporiteli con un po’ di fior di finocchio. Di seguito, “impaniamone” un lato con le nocciole tritate.
  7. Mettete in forno già caldo per una quindicina di minuti (verificate la cottura con un trancetto che deve sfaldarsi e risultare completamente opaco): il tempo dipende molto dalla dimensione del trancio, per cui dovete un regolarci da soli.

Servite in tavola ben caldo.

Variante Merluzzo in crosta di nocciole

Meglio controllare sia prima e sia dopo: se troppo crudo, potete rimettere in forno, ma se troppo cotto, risulterà stopposo.