Nasi goreng, dall’Indonesia

11 Marzo 2020

Ingredienti per 6 persone

La ricetta originale del nasi goreng viene dall’Indonesia e ci regala un piatto unico veramente succulento perfetto per gli amanti delle spezie. La ricetta non è in genere velocissima da preparare prevedendo una serie di step, ma una volta assaggiata, ripaga di tutta l’attesa. Richiede, inoltre, un gran numero di ingredienti, tutti fondamentali, però, per l’ottima riuscita del piatto. Vegetariano, con pollo, con gamberi, con le uova: il nasi goreng esiste in diverse versioni, tutte accomunate dal profumo unico e dal gusto impareggiabile. Se non avete mai provato la cucina indonesiana, potete iniziare da questa delizia il cui nome, quasi a sorpresa, significa letteralmente riso fritto nonostante la pietanza sia molto più elaborata. Piatto di origine povera, il nasi goreng viene preparato, solitamente, con gli avanzi del giorno prima, affinché nulla vada gettato: ecco perché può essere realizzato davvero con una varietà incredibile di ingredienti. Se volete farlo in casa procuratevi tutto l’occorrente senza apportare alcuna modifica: comperate riso basmati dal chicco di media dimensione, pollo e gamberi freschissimi e ortaggi saporiti, se non doveste reperire le spezie ricordate che alcuni degli ingredienti sono in vendita nei negozi specializzati o in alimenti etnici. Ecco come realizzarlo in casa in una delle sue varianti più ricche e sfiziose perfetta da inserire nel menù di una cena a tema con gli amici.

Preparazione Nasi goreng

  1. Per prima cosa preparate la pasta di spezie. Raggruppate in un mixer 6 scalogni, 6 spicchi d’aglio, 4 peperoncini piccoli, 1 cucchiaino di curcuma in polvere, 1 cucchiaino di semi di coriandolo essiccati, 7 grani di pepe nero, 4 noci macadamia, 1 cucchiaio di salsa di pesce, 1 pizzico di noce moscata e 2 chiodi garofano macinati.
  2. Frullateli bene e fate rosolare quanto ottenuto per qualche minuto in una padella con olio di oliva. Tenete da parte la pasta ottenuta.
  3. Adesso mettete il ​​riso in una casseruola con il fondo spesso e unite 520 ml di acqua. Portate ad ebollizione, mescolate una sola volta, quindi ponete un coperchio. Abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere per 10 minuti. Togliete il coperchio e sgranate il riso con una forchetta. Trasferite in un vassoio e fate raffreddare.
  4. Fate scaldare dell’olio in una padella capiente su fiamma vivace. Unite le uova sbattute a parte con una forchetta e lavoratele con una spatola di legno mentre iniziano a rapprendersi. Spegnete la fiamma dopo circa 2 minuti, quindi fate riposare. Trasferite la frittata ottenuta su un piatto e tagliatela a strisce lunghi e sottili.
  5. Fate sbollentare i fagiolini in acqua bollente salata per circa 3-4 minuti. Scolateli e passateli sotto l’acqua fredda. Fate scaldare dell’olio in un wok ed unite pollo tagliato a tocchetti e gamberi sgusciati. Fateli soffriggere per 1 minuto, quindi unite i 2 scalogni rimasti, i 2 spicchi di aglio rimasti, i 2 peperoncini rimasti e le carote e fate soffriggere ancora per un paio di minuti.
  6. Unite a questo punto la pasta di spezie preparata in precedenza e soffriggete ancora per qualche secondo. A questo punto unite la passata di pomodoro, il riso e i fagiolini e fate insaporire su fiamma vivace.
  7. Completate il piatto con la salsa di soia, i cipollotti affettati a rondelle e la frittata affettata e mescolate.

Servite il nasi goreng caldo decorandolo a piacere con delle cipolle fritte croccanti.

Variante Nasi goreng

Una variante del piatto è il nasi goreng vegetariano, che si prepara con verdure e ortaggi di stagione.