Home Ricette Primi piatti Orzotto alla trentina: per l’inverno

Orzotto alla trentina: per l’inverno

L’orzotto alla trentina è perfetto per fare il pieno di fibre senza rinunciare al gusto, preparatelo con carote, patate, sedano e abbondante speck.

di Claudia Gargioni

L’orzotto alla trentina è un goloso e confortante primo piatto della stagione fredda. Può essere preparato più asciutto, diventando così una sorta di risotto, oppure con più brodo: diventa così una zuppa o minestra. È un tipico piatto del Trentino Alto Adige, dove per motivi climatici si è soliti consumare pasti corroboranti e calorici. Per prepararlo occorrono verdure tagliate a dadini, orzo e l’immancabile speck. La scelta dell’orzo in questo caso è fondamentale. L’orzo decorticato necessita di almeno un’ora di ammollo ma possiede un contenuto di fibre più elevato, mentre l’orzo perlato, non necessita di ammollo ed è quindi adatto se si ha poco tempo, subisce però un processo di raffinazione intenso che diminuisce in maniera significativa il contenuto di fibre e sali minerali. Qualunque tipo di orzo scegliate prendete in considerazione anche l’utilizzo del tipo biologico. L’orzotto alla trentina è ottimo consumato caldo e fumante al momento, ma si presta molto alla surgelazione in modo da averne una scorta sempre pronta all’occorrenza.

Ingredienti per 4 persone

  • 70
  • 240 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Orzotto alla trentina

  1. Mondate le carote, le patate e il sedano e riducete il tutto a dadini. Disponetele in una pentola capiente con l’olio, 1/3 dello speck a dadini e il rosmarino.

  2. orzotto-alla-trentina-3

  3. Fate insaporire per 5 minuti a fuoco dolce mescolando spesso, poi unite l’orzo perlato. (Per l’orzo decorticato ricordate di ammorlo per almeno 1 ora in acqua fredda e di sciacquarlo prima di aggiungerlo in pentola.)

  4. orzotto-alla-trentina-4

  5. Bagnate con due mestoli di brodo caldo e lasciate assorbire, poi coprite il tutto con altro brodo e cuocete con il coperchio per 30 minuti.

  6. orzotto-alla-trentina-5

  7. Aggiungete il restante speck a dadini ma conservatene qualche bastoncino per la decorazione finale. Continuate la cottura.

  8. orzotto-alla-trentina-6

  9. Occorrono circa altri 30 minuti.

  10. In una padella antiaderente rosolate lo speck rimasto per pochi secondi.

Disponete la zuppa nei piatti, decorate con lo speck croccante e l’erba cipollina sminuzzata.

Variante Orzotto alla trentina

È possibile aggiungere funghi porcini freschi o essiccati e ammollati. Se non avete a disposizione lo speck è possibile sostituirlo con della pancetta affumicata.