Home Ricette Dolci Panbrioche panna e cioccolato: la colazione è pronta

Panbrioche panna e cioccolato: la colazione è pronta

Il panbrioche panna e cioccolato è un dolce da colazione soffice e delicato e non richiede due impasti: la ricetta facile.

Ingredienti per 6 persone

  • 210
  • 390 cal x 100g
  • media
di Irene Cirillo

Il panbrioche panna e cioccolato è un dolce da colazione che probabilmente metterà tutti d’accordo. L’impasto bianco a base di panna è arricchito dall’intreccio con la parte al cacao che, una volta inzuppato nel latte, forma un connubio davvero delicato e perfetto. Il procedimento è lungo, ma molto semplice: non servono due impasti distinti, ma si parte dalla base alla panna per poi separarne metà alla quale viene aggiunto il cacao. Una volta formati gli impasti potete decidere se formare una treccia unica come in questo caso oppure delle piccole brioches monoporzione: basta formare il rotolo unico seguendo i passaggi sotto riportati e poi, invece di intrecciare il tutto, tagliare in piccole porzioni e procedere a intrecciarne una per volta. Se avete in programma una colazione tra amici questo panbrioche è l’ideale.

Preparazione Panbrioche panna e cioccolato

  1. Mettete a scaldare leggermente la panna insieme a 150 ml di latte, una volta tiepidi e senza far raggiungere il bollore, trasferiteli in una terrina capiente e scioglieteci dentro il lievito. Aggiungete la scorza di limone grattugiata, lo zucchero, la vanillina e l’uovo.

  2. Iniziate ad amalgamare gli ingredienti e successivamente unite le farine setacciate poco per volta.

  3. Lavorate l’impasto fino a renderlo semi uniforme, quindi dividetelo in due parti in due contenitori diversi. In uno dei due aggiungete il cacao e due cucchiai di latte.

  4. Riprendete a lavorare entrambi gli impasti fino ad ottenere una consistenza abbastanza uniforme, quindi rovesciateli sul piano da lavoro e impastateli a mano fino ad ottenere due panetti uniformi, lisci ed elastici.

  5. Rimettete i panetti nelle terrine, incidete la superficie, coprite con pellicola e lasciate a lievitare per circa due ore fino al raddoppio del volume.

  6. Una volta lievitati, riprendete gli impasti e stendeteli con il mattarello su un piano infarinato, dello spessore di circa un centimetro e della stessa dimensione.

  7. Sovrapponete i due impasti e iniziate ad arrotolarli insieme dal lato lungo; una volta formato il rotolo tagliatelo a metà per tutta la lunghezza, lasciando unita una estremità.

  8. Sovrapponete una metà sull’altra andando a formare una sorta di treccia partendo dall’estremità unita fino all’altra; sigillate l’estremità con le dita e trasferite il tutto in uno stampo da plumcake rivestito con carta forno, coprite con pellicola e lasciate lievitare altri 30 minuti circa.

  9. Una volta raddoppiato il volume spennellate la superficie con poco latte e trasferite in forno caldo a 180° C. Fate cuocere per circa 35 minuti, fin quando non risulta ben dorato e gonfio.

Sfornate, lasciate raffreddare e servite.