Home Ricette Primi piatti Zuppe Pancotto toscano, cucina povera

Pancotto toscano, cucina povera

Il pancotto toscano è una ricetta tipica della tradizione contadina, occorre un trito di odori, pecorino toscano e pane sciapo.

Ingredienti per 4 persone

  • 45
  • 245 cal x 100g
  • bassa
di Ileana Pavone

Il pancotto toscano è una minestra di pane raffermo, molto diffusa in tutte le regioni italiane. È una ricetta della cucina povera, tipica della tradizione contadina, che veniva preparata  per utilizzare il pane raffermo. Per preparare questo piatto occorrono pochi ingredienti: pane toscano, pecorino, peperoncino, aglio, sedano, carota e cipolla, il soffritto si bagna con acqua calda leggermente salata, si aggiunge il pecorino toscano e infine il pane raffermo. Noi abbiamo preparato questa versione, ma spesso si aggiunge anche la nepitella al soffritto di odori. Il tipo di pane utilizzato, la preparazione e il liquido utilizzato per la cottura differenziano tra loro i vari tipi di pancotto e, a seconda della regione, variano anche i nomi di questa preparazione.

Preparazione Pancotto toscano

  1. Sbucciate l'aglio e schiacciatelo, tagliate finemente il sedano, la carota e la cipolla. Scaldate 3-4 cucchiai di olio in una pentola, aggiungete un pizzico di peperoncino, l'aglio e le verdure tritate, fate insaporire per 3-5 minuti; infine eliminate l'aglio.

  2. Step 1 pancotto toscano
  3. Aggiungete circa 1,5 litri di acqua calda leggermente salata e fate bollire per circa 15 minuti. A questo punto unite il pane tagliato a pezzi grossolani e il pecorino grattugiato, fate cuocere ancora per 10 minuti circa. Fate riposare qualche minuto e aggiungete un filo di olio extravergine di oliva e pepe.

  4. Step 2 pancotto toscano

Variante Pancotto toscano

aggiungete al soffritto delle foglie di nepitella.