Pane al vapore: consistenza leggera e superficie liscia

29 Gennaio 2019

Ingredienti per 4 persone

Il pane al vapore è un pane molto morbido, dalla consistenza leggera e spugnosa e con la particolarità di non avere la crosta ma una superficie liscia. In genere, quando si parla di pane, si pensa al pane cotto nel forno, magari a legna. In questo caso i nostri panini sono invece cotti in una vaporiera di bambù o, in sua assenza, in un cestello pensato appositamente per questo tipo di cottura. Per il suo gusto neutro si tratta di un tipo di pane molto versatile che si può accompagnare sia a piatti salati che a preparazioni dolci.  Questo tipo di preparazione è ottima in particolar modo durante il periodo estivo, poiché ci consente di evitare di accendere il forno.

Preparazione Pane al vapore

  1. panini-al-vapore-1Versate nella ciotola dell'impastatrice tutta l'acqua, il lievito di birra, lo zucchero, la farina e iniziate ad impastare. Dopo qualche minuto aggiungete il sale e l'olio. Terminate quando l'impasto sarà liscio ed omogeneo. Riponete l'impasto in un contenitore coperto e mettetelo a lievitare in un posto tiepido, l'impasto dovrà raddoppiare.
  2. panini-al-vapore-2Dividete l'impasto in 5 panetti e realizzate delle sfere da 70 g ciascuna.
  3. panini-al-vapore-3Ponetele a lievitare su un cestello apposito per la cottura a vapore che avrete rivestito con la carta forno. Fatele lievitare per circa 60 minuti. Prendete una pentola delle giuste dimensioni, metteteci l'acqua e portatela a bollore. Sopra la pentola mettete il cestello con i panini, coprite con un coperchio e lasciateli cuocere per 20/25 minuti circa.