Pane di patate abruzzese: soffice e saporito

18 Luglio 2019

Ingredienti per 6 persone

Il pane di patate abruzzese è un prodotto tradizionale e caratteristico delle zone interne abruzzesi, in particolare delle montagne aquilane. Nasce dalla necessità in tempi antichi di risparmiare farina, quindi all’impasto venivano aggiunte patate che si trovavano a minor prezzo. Questo pane è caratterizzato dalla crosta croccante, da una mollica soffice ed umida e da un sapore molto intenso., inoltre si può conservare anche per una settimana senza che perda sofficità e fragranza, grazie alla presenza dell’amido delle patate. La preparazione richiede tempo e molte fasi di lievitazione, ma il risultato ripagherà di tutto il tempo impiegato, specie se utilizzato per bruschette o per accompagnare salumi stagionati.

Preparazione Pane di patate abruzzese

  1. Preparate la biga la sera prima sciogliendo 3 grammi di lievito di birra fresco in 135 grammi di acqua, aggiungete i 300 grammi di farina Solina e mescolate giusto il tempo di far idratare la farina. Mettetela a fermentare in un contenitore coperto con un panno umido a 18° C per 18-20 ore. Versate nella ciotola dell’impastatrice tutta la biga, la semola, il lievito di birra e l’acqua rimasti, le patate lesse e schiacciate e iniziate ad impastare. Dopo qualche minuto, aggiungete il sale e continuate ad impastare fin quando diventa liscio e omogeneo. Ponete l’impasto a lievitare in un contenitore in un posto tiepido per 60 minuti.
  2. Riprendete l’impasto e fate una piega a 3: stendete l’impasto con le mani fino a formare un rettangolo, piegate il lato destro al centro della pasta, sovrapponete il sinistro e poi arrotolate il panetto partendo dall’alto. Riponete l’impasto nel contenitore e fate lievitare per altri 60 minuti. (Se l’impasto vi sembra poco strutturato, fate una seconda piega a tre e lasciate lievitare ancora).
  3. Trasferite l’impasto su un piano di lavoro e procedete con la formatura, lavoratelo con le mani per dargli una forma arrotondata.
  4. Riponetelo nuovamente nel cestino di lievitazione. Scaldate il forno a 220° C, incidete il pane, infornate e vaporizzate un paio di volte. Dopo i primi 10 minuti abbassate la temperatura a 200° C e dopo altri 20 minuti a 180° C fino a fine cottura. Ci vogliono circa 50/55 minuti.

Sfornate quando il pane è ben dorato e fatelo raffreddare in posizione verticale in modo da fare uscire l’umidità.