Home Ricette Primi piatti Panini fritti: la tradizione napoletana

Panini fritti: la tradizione napoletana

I panini fritti sono una preparazione della cucina napoletana, preparateli in pochi semplici passi e farciteli come preferite: ecco come si fanno.

Ingredienti per 8 persone

  • 50
  • 430 cal x 100g
  • bassa
di Alessandra Rosati

I panini fritti sono una specialità tipica della tradizione napoletana. A Napoli c’è infatti una vera e propria cultura e tradizione dei fritti, tra le sue eccellenze possiamo annoverare la pizza fritta, il cuoppo napoletano, le frittatine, i crocchè. È forse il cibo da strada più conosciuto nel mondo. I panini fritti vengono realizzati con una ricetta molto simile a quella della pizza, divisi in piccoli panetti e fritti. Sono ottimi farciti con pancetta, stracchino e patatine fritte o con hamburger, insalata e pomodoro o con fiordilatte di Agerola e crudo

Preparazione Panini fritti

  1. Versate nella ciotola dell’impastatrice l’acqua, il lievito di birra fresco la farina e iniziate a impastare. Quando l’impasto è strutturato aggiungete il sale, terminate quando l’impasto risulta liscio ed omogeneo. Riponete l’impasto a lievitare in un contenitore coperto in un luogo tiepido per circa 2 ore, o comunque fin quando l’impasto non è raddoppiato il suo volume.

  2. panini-fritti-1
  3. Trasferite la massa su un piano di lavoro e dividetela in piccoli panetti da 50 g.

  4. panini-fritti-2
  5. Arrotondateli, passandoli tra il palmo della mano e il piano di lavoro.

  6. panini-fritti-3
  7. Lasciateli lievitare per 60 minuti circa. Friggeteli in abbondante olio di arachidi, non appena sono ben dorati scolateli e adagiateli su qualche foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

  8. panini-fritti-4
Farciteli quando si sono intiepiditi.