Pasta con radicchio tardivo, aggiungi cipolla e pancetta!

10 Marzo 2021

Ingredienti per 4 persone

La pasta con radicchio tardivo è il primo piatto ideale da preparare quando si ha poco tempo. Si tratta di un sugo semplice e veloce ma per niente banale. Il sapore affumicato della pancetta si sposa alla perfezione con il gusto, leggermente amaro, del radicchio tardivo di Treviso. A seconda del periodo, si possono utilizzare vari tipi di radicchio, da quello di Chioggia a quello di Verona a quello di Castelfranco. Il sugo è ideale sia per la pasta lunga che quella corta come i rigatoni, utilizzando la pasta fresca ridurrete sensibilmente i tempi di preparazione, in quanto le tagliatelle, ma anche le trofie o gli strozzapreti cuociono in pochi minuti. Per legare il fondo è possibile aggiungere qualche cucchiaio di polpa di pomodoro. Per dare più gusto al sugo, si può inserire del peperoncino in fase di preparazione e decorare il piatto con della pancetta croccante, cotta a parte. Se invece siete amanti del genere potete aggiungere della panna fresca e una abbondante spolverizzata di parmigiano.

Preparazione Pasta con radicchio tardivo

  1. Tagliate la cipolla a fettine sottili e fatela stufare in una padella con poco olio.
  2. Aggiungete la pancetta e fatela cuocere fino a che risulta croccante.
  3. Sfumate con il vino rosso e, appena evaporata la parte alcolica, unite il radicchio tagliato finemente. Lasciate stufare per 5 minuti. Cuocete le tagliatelle al dente e versatele nella padella del sugo, mantecando con un goccio di acqua di cottura.