Pasta piselli e speck: tutto in padella

27 Marzo 2020

Ingredienti per 4 persone

La pasta piselli e speck è un piatto gustoso da preparare in maniera furba. Le conchiglie si prestano bene a una cottura risottata, in questa ricetta molto semplice la pasta cuoce come se fosse un risotto, direttamente insieme agli ingredienti che formano il condimento. In questo modo tutti i sapori vengono assorbiti dalle conchiglie. Per preparare questo primo piatto potete usare sia piselli freschi che piselli congelati, se utilizzate questi ultimi a variare sarà il tempo di cottura in base alla grandezza dei piselli, per quelli finissimi basterà metterli in padella con la pasta, se si tratta di piselli di più grandi dimensioni fateli stufare per qualche minuto prima di procedere con la ricetta. Se usate i piselli freschi, che cuociono in poco tempo, uniteli a metà del tempo di cottura della pasta invece che nel soffritto, in modo che possano mantenere vivido il loro colore. Lo speck rosolato nell’olio diventerà croccante e darà al piatto una consistenza ancora più piacevole. Se non amate il sapore della cipolla potete sostituirla con un porro, più dolce, o con lo scalogno.

Preparazione Pasta piselli e speck

  1. Tagliate la fetta di speck a cubetti uniformi. Tagliate anche la cipolla a fettine sottili.
  2. Rosolate la cipolla nell’olio fino a che è morbida, poi unite anche lo speck e continuate fino a che diventa croccante. Togliete metà dello speck dalla padella e unite  i piselli.
  3. Unite anche la pasta e fatela tostare come se fosse un risotto. Sfumate con il vino bianco.
  4. Coprite con il brodo bollente, versato a filo, e cuocete a fuoco medio, avendo cura di controllare che non la pasta non attacchi e non si asciughi troppo. Se accadesse unite altro brodo. A fine cottura mantecate con il pecorino grattugiato e regolate di sale e pepe.
I Video di Agrodolce: Brodo di pollo