Home Ricette Primi piatti Pasticcio di tagliatelle al forno

Pasticcio di tagliatelle al forno

Il pasticcio di tagliatelle è un primo piatto sostanzioso che si può preparare anche in anticipo: ecco la ricetta realizzata con il classico ragù di carne.

di Genny Gallo

Il pasticcio di tagliatelle è un primo piatto tipico delle tavole italiane. Le tagliatelle sono una pasta simbolo della città di Bologna e più in generale dell’Emilia Romagna. Le sfogline, signore che ancora oggi dedicano la propria vita e il proprio lavoro alla preparazione della pasta all’uovo fatta in casa, indicano che il corretto spessore della pasta, per preparare ottime tagliatelle, è quello che permette di vedere in trasparenza la sagoma di San Luca e dei colli bolognesi. Questa affermazione sta appunto a indicare come, al di fuori dal capoluogo emiliano, questa pasta non possa esistere. Il condimento principe per questo formato di pasta è il ragù. Per la realizzazione di un piatto raffinato che si può realizzare in anticipo e tenere pronto in congelatore, si può confezionare un goloso pasticcio di tagliatelle al forno. La lavorazione non è laboriosa e il tempo di cottura del ragù è sufficiente a realizzare il resto della preparazione. Il ragù per condire le tagliatelle può essere quello classico, come in questo caso, o può essere arricchito con piselli e salsiccia. Allo stesso modo alla ricetta possono essere aggiunti formaggi o salumi per dare ancora più corpo al piatto. Se optate per la preparazione anticipata, è preferibile cuocere il pasticcio senza parmigiano per poi aggiungerlo al momento della gratinatura che avviene pochi minuti prima di servire a tavola.

Ingredienti per 6 persone

  • 110
  • 500 cal x 100g
  • media

Preparazione Pasticcio di tagliatelle

  1. Iniziate dal ragù: tritate finemente cipolla, sedano, carota e pancetta. Fate soffriggere il trito con l’olio in un’ampia padella, unite le carni e fate rosolare per bene. Sfumate con il vino bianco e, quando l’alcol è evaporato, aggiungete la passata di pomodoro. Regolate di sale e continuare la cottura per circa 1 ora.

  2. La preparazione del pasticcio di tagliatelle

  3. Impastate le uova con 400 g di farina: disponete la farina a fontana sul piano di lavoro e versate le uova nel centro. Iniziate a incorporare la farina poco alla volta e impastate prima con una forchetta e poi con le mani: dovrete ottenere un impasto morbido ma con una buona resistenza. Coprite con pellicola e fate riposare per 30 minuti.

  4. Nel frattempo preparate la besciamella: versate il burro e i 50 g di farina rimasti in una pentola e fate cuocere per qualche istante, la farina deve diventare bionda. Togliete dal fuoco e stemperate con il latte freddo unendolo a filo. Salate, aggiungete la noce moscata e riportare sul fuoco mescolando sempre fino a che non si addensa. Potete eseguire il procedimento a bagnomaria seguendo il video della besciamella su Agrodolce.

  5. La preparazione del pasticcio di tagliatelle

  6. Trascorso il tempo di riposo, stendete la pasta delle tagliatelle fino a renderla sottilissima. Arrotolate la sfoglia e tagliate le tagliatelle larghe circa 1 cm. Cuocetele in acqua bollente salata per 1 minuto, scolatele, conditele con il ragù e la besciamella e disponete il tutto in una teglia. Cospargete di parmigiano e mettete in forno a gratinare per circa 30 minuti, a 180°C.

  7. ELE_4470

Servite caldissime.