Pastiera napoletana senza strutto

1 Aprile 2021

Ingredienti per 8 persone

La pastiera napoletana senza strutto, versione se vogliamo più moderna del tradizionale dolce pasquale campano, è una delizia per il palato. Un dolce godurioso senza il quale la Pasqua non sarebbe tale e che, fuoriuscendo dai confini della regione, è andato a conquistare tutta la Penisola ed oltre. Della pastiera napoletana esistono numerose varianti nate, negli anni, per andare ad accontentare tutti i gusti e le esigenze alimentari. Alla classica si sono affiancate la pastiera con crema pasticcera, quella senza glutine, la pastiera con il riso ed anche la variante senza strutto, grasso sostituito con il burro senza per questo apportare variazioni in termini di bontà. La pastiera napoletana va realizzata, come da tradizione, il venerdì Santo per poi essere gustata nell’ambito del pranzo di Pasqua, ovviamente solo se si riesce a resisterle. Ecco come farla in casa con tutti gli step necessari per organizzare al meglio la preparazione non proprio velocissima.

Preparazione Pastiera napoletana senza strutto

  1. Iniziate la preparazione dalla ricotta: mettetela in frigo tutta la notte precedente all’interno di un colino in modo che perda gran parte del siero.
  2. Il giorno seguente mescolatela con 200 grammi di zucchero e fate riposare per circa 4 ore. Setacciatela con un colino o frullatela con un mixer.
  3. Aggiungete i canditi e l’aroma di fiori d’arancio e conservatela in frigo.
  4. Preparate la crema: fate scaldare il latte in un pentolino con una scorza di limone.
  5. Nel frattempo, in una ciotola lavorate 2 tuorli  con 60 grammi di zucchero. Unite la maizena e mescolate ancora, in modo da ottenere un composto liscio e senza grumi.
  6. Unite il latte caldo a filo su questo composto senza smettere di mescolare. Rimettete sulla fiamma e fate addensare mescolando con una frusta.
  7. Coprite la crema con della pellicola a contatto e fate raffreddare a temperatura ambiente e poi in frigo.
  8. Passate al grano: mescolate il grano precotto in un pentolino con 100 ml di latte, una scorza di limone e 20 grammi di burro e fate cuocere per 10 minuti, su fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto.
  9.  Una volta che il grano avrà assorbito il latte, spegnete la fiamma e fate raffreddare a temperatura ambiente e poi in frigo.
  10. Adesso mescolate alla ricotta la crema ed unite anche il grano. Per ultime aggiungete 3 uova leggermente sbattute.
  11. Preparate la pasta frolla senza strutto impastando la farina con 150 gr di zucchero, 150 gr di burro e 2 uova.
  12. Creato un panetto, copritelo con la pellicola e fatelo riposare in frigorifero per un’ora.
  13. Assemblate la pastiera: stendete la pasta frolla ed imburrate uno stampo per pastiera. Rivestitelo con un disco di frolla che copra anche i bordi.
  14. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta. Versate sopra il ripieno e livellate bene.
  15. Coprite con delle strisce ottenute con gli avanzi di frolla incrociandole in superficie.
  16. Fate cuocere in forno già caldo a 130°C nella parte medio bassa del forno per 30 minuti.
  17. Alzate la temperatura a 150° e fate cuocere ancora per 1 ora e 1/2 circa.

La pastiera napoletana senza strutto va gustata in ogni caso dopo un lungo riposo: attendete almeno un giorno.

Variante Pastiera napoletana senza strutto

Un diffusa variante del dolce è la pastiera con il riso, cereale che viene sostituito al grano.