Home Ricette Contorni Patate al vapore: facilissime

Patate al vapore: facilissime

Le patate al vapore sono semplici, saporite e sane: pronte da gustare così o per realizzare altre ricette.

di Irene Cirillo

Le patate al vapore possono essere un contorno semplice o un inizio per procedere con altre preparazioni. A differenza delle patate bollite, come per tutti gli altri cibi cotti al vapore, le patate risulteranno meno acquose e tratterranno tutti i nutrienti che solitamente vengono dispersi in brodo. La cottura al vapore è leggera, non necessita di nessun condimento e non c’è il rischio di bruciare o rovinare i cibi se si lasciano cuocere qualche minuto in più. L’accorgimento da tenere è di tagliare le patate in dimensioni piccole e uniformi, mentre se utilizzate patate novelle andranno bene anche intere. Se non disponete di una vaporiera elettrica si può usare tranquillamente il cestello da posizionare sulla pentola: in questo caso fate attenzione a non far toccare l’acqua in bollore al cestello e utilizzate un coperchio della misura adatta a non far fuoriuscire il vapore.

Ingredienti per 4 persone

  • Preparazione 30 min
  • Calorie 75 cal x 100g
  • Difficoltà molto bassa

Preparazione Patate al vapore

  1. Lavate accuratamente le patate in modo da eliminare ogni residuo di terra e pelatele.

  2. Disponete le patate nei cestelli della vaporiera in modo da non sovrapporle tra di loro.

  3. Accendete la vaporiera e impostate il timer a 25 minuti.

  4. Passato il tempo verificate con una forchetta che siano ben cotte all’interno e trasferitele in una terrina.

  5. Condite con un filo di olio extravergine di oliva, sale e prezzemolo tritato.

Se volete renderle più interessanti aggiungete un fiocchetto di burro e mescolate.