Patate dolci al cartoccio: un contorno ricco

20 Gennaio 2020

Ingredienti per 4 persone

Le patate dolci al cartoccio sono un piatto tipico della tradizione culinaria americana e in generale dei paesi anglosassoni.  Chiamate anche baked o jacket potatoes sono un alimento antico e rustico. Sono ormai coltivate con grande successo anche in Italia soprattutto nelle regioni del Lazio, della Puglia, della Sicilia e del Veneto. Hanno una forma ovale un po’ allungata molto simile alla patata, la polpa ha una consistenza compatta e farinosa e all’interno si presenta di un colore giallo o arancione acceso a seconda della qualità. Le patate dolci contengono un elevato apporto di vitamina A e C e sono ricche di sali minerali come ferro magnesio e potassio. Il loro apporto calorico è di 80 kcal per 100 g e sono quindi indicate anche per chi segue una dieta ipocalorica. È un alimento ricco di amido e il suo sapore dolce ricorda quello della zucca, delle carote e delle castagne. Le patate dolci al cartoccio sono ottime condite semplicemente con burro e sale, ma sono ottime con panna acida ed erba cipollina. Con questo tubero si possono preparare infinite varianti, dallo sformati, al purè passando per le chips. Insomma la patata dolce è una sana e gustosa alternativa alla classica patata comune.

Preparazione Patate dolci al cartoccio

  1. Accendete il forno in modalità statica a 200° C. Lavate le patate sotto l’acqua corrente e pulite la buccia grattandola con uno spazzolino, poi asciugatele.
  2. Con i rebbi di una forchetta praticate dei fori lungo i bordi. Avvolgete le patate singolarmente in cartocci di carta da forno o stagnola. Tagliate a cubetti i pomodori e conditeli con olio, sale e pepe.
  3. Infornate e lasciate cuocere per 50 minuti circa. Eliminate il cartoccio, tagliatele a metà nel senso della lunghezza, salatele e farcitele con i pomodori, la panna acida ed infine insaporite il tutto con i cipollotti tagliati al momento.

Variante Patate dolci al cartoccio

Potete aggiungere una cucchiaiata di provola grattugiata o l’emmental o della fontina grattugiata in modo grossolano.

I Video di Agrodolce: Zucchine ripiene di gamberi