Petto d’anatra ai fichi

2 Gennaio 2020
di Anna Moroni

Ingredienti per 4 persone

Preparazione Petto d’anatra ai fichi

  1. Lavate bene il petto d’anatra e asciugatelo accuratamente, per evitare che, una volta messo in padella cominci a schizzare appena entra in contratto con l’olio caldo. Sbuccite uno spicchio d’aglio e schiacciatelo con un colpo netto del palmo della mano o con la parte piatta di un coltello a lama larga.
  2. Prendete una padella antiaderente e versateci tre cucchiai di olio extravergine di oliva insieme allo spicchio d’aglio schiacciato. Se lo avete, al posto dell’olio extravergine di oliva, potete utilizzare anche del grasso di oca o di anatra: il risultato sarà squisito!
  3. Ponete la padella su fiamma media e lasciate che lo spicchio d’aglio insaporisca delicatamente l’olio. Unite il petto d’anatra, prima dal lato della pelle e poi dall’altro. Lasciatelo rosolare da entrambi i lati per circa 3 minuti per parte o fino a quando sarà ben dorato. Salatelo.
  4. Versate lo sherry e lasciamolo sfumare, salate, copritecon un coperchio e abbassate la fiamma. Lasciate cuocere fino a quando al centro diventa rosato: per verificare, se avete un termometro, attendete che il centro della carne raggiunga i 65°C, altrimenti fate un piccolo foro con la lama di un coltello e verificate che il liquido che fuoriesce sia appena rosato: né rosso né chiaro. Ci vogliono circa 20 minuti.
  5. Nel frattempo, in un padellino con un poco d’olio extravergine, cuocete le patate affettate allo spessore di un paio di centimetri. Tenete la fiamma molto bassa e il padellino coperto in modo che le patate cuociano bene anche all’interno. Salate leggermente e cuocete per circa 15 minuti.
  6. Tagliate i fichi a spicchi e passateli velocemente nel fondo di cottura del petto.

Impiattate posizionando prima la fetta di patata, poi un trancio di petto di anatra e, sopra, due spicchi di fichi.

I Video di Agrodolce: Supplì all’Amatriciana