Pipi e patati: contorno calabrese

4 Luglio 2019

Ingredienti per 4 persone

Pipi e patati sono un contorno vegetariano della cucina tipica calabrese, ideali per un pranzo in famiglia in accompagnamento a secondi di carne o altre ghiottonerie tipiche della regione. È un piatto semplice, con pochi ingredienti, ma che risulta molto saporito e nel quale potrete trovare il profumo autentico dell’estate calabra. Il piatto è molto buono se consumato caldo, ma anche tiepido riesce a stupire i palati. Se volete proprio esagerare, mettete questo contorno dentro un panino con la salsiccia arrosto e sarete sazi per i successivi 3 giorni. Il segreto di questo piatto è la cottura lenta di tutti gli ingredienti insieme, in modo che si possano amalgamare e diventare leggermente stufati.

Preparazione Pipi e patati

  1. Lavate e pelate le patate, tagliatele in fette spesse; lavate e asciugate bene i peperoni, eliminate i semi e tagliateli in pezzi grandi come le patate. Tagliate e fette anche la cipolla e mettete tutto in una larga padella insieme ad abbondante olio extravergine di oliva e lasciate cuocere.
  2. Cuocete a fuoco medio mescolando di tanto in tanto per circa 20 minuti fino a quando le verdure non risultano tenere, ma ancora sode.
  3. Pochi minuti prima di terminare la cottura aggiungete i pomodori tagliati a cubetti. Regolate di sale e pepe e lasciate finire la cottura.

Lasciate rosolare bene le verdure fin quando si forma una crosticina sulle patate e i peperoni e risulta tutto ben amalgamato.