Pizza dolce ebraica, senza uova

27 Aprile 2016

Ingredienti per 6 persone

La pizza dolce ebraica, chiamata anche Pizza di Beridde, è un dolce della tradizione ebraica che viene preparato con un impasto senza lievitazione al quale si aggiungono uvetta, frutta candita e frutta secca. Questo dolce della consistenza biscottata viene infornato ad alte temperature fino a raggiungere un aspetto dorato in superficie e una consistenza croccante all’esterno -come un biscotto- e morbido al centro. Il nome “Pizza di Beridde” si dice derivi dalla forma dialettale della parola Berit Milah o Brit Milah che vuole dire Alleanza. Il riferimento sarebbe al rapporto creato tra Dio e il suo popolo, l’alleanza tra Yahweh e gli israeliti. Per una buona riuscita di questo dolce è importante che durante la preparazione l’olio usato per l’impasto sia leggermente intiepidito.

Preparazione Pizza dolce ebraica

  1. Riscaldate il forno a 220°C. Mettete l'uvetta ammollo in acqua calda per 10 15 minuti. Mescolate le farine e lo zucchero in una ciotola capiente. Aggiungete la frutta candita, i pinoli e l'uvetta ben strizzata. Unite anche le ciliege candite.
  2. Versate l'olio a filo e cominciate ad impastare con le mani. Mentre impastate, unite il vino a cucchiaiate: dovete ottenere una frolla compatta che si stacca facilmente dalle mani.
  3. Stendete la frolla su un foglio di carta da forno. Schiacciatela con le mani e date all'impasto una forma a rettangolo di 15 x 22 cm. Dovrebbe avere uno spessore di 1.5 cm.
  4. Con una spatola tagliate l'impasto in quattro pezzi rettangolari ma senza staccarli uno da l'altro. Trasferite l'impasto in una teglia da forno e infornate la pizza per circa 20 minuti o fino che la superficie è dorata e l'interno della pizza ancora un po' morbido.
I Video di Agrodolce: Blue lagoon cocktail