Pizza Genova: pesto, fagiolini e patate

25 Novembre 2020
di Gianni Calaon

Ingredienti per 7 persone

Preparazione Pizza Genova

  1. Versate la farina e il preparato multicereali in una ciotola capiente e mescolatelo accuratamente. Versate metà acqua, lentamente, mescolando costantemente, in modo da farla assorbire all’impasto.
  2. Aggiungete il lievito, il resto dell’acqua e lavorate l’impasto, fino a che non risulta ben amalgamato. Versate l’olio a filo e continuate la lavorazione fino a quando l’impasto inizia a staccarsi dalle pareti.
  3. Aggiungete il sale quando l’impasto ha raggiunto una buona consistenza e impastate a lungo per farlo assorbire omogeneamente. Quando sarà ben compatto, mettetelo sul piano di lavoro.
  4. Continuate a lavorare fino a quando non sentate l’impasto liscio e omogeno. Quindi copritelo con della pellicola da cucina e lascatelo riposare per 20 minuti. Porzionate, staccando di netto 220 grammi di pasta: il panetto necessario per una pizza.
  5. Aiutandovi con i pollici, lavorate la pagnotta in modo da spingere in profondità il punto in cui è stata staccata. Alla fine dovrà presentarsi liscia e uniforme.
  6. Posizionate i panetti su di una teglia capiente, coprite e lasciate lievitare per circa 24 ore a 4°C.
  7. Sbollentate in acqua salata circa 30 grammi di fagiolini e scolateli quando sono ancora al dente. Fate lo stesso con le patate.
  8. Preparate il pesto con 100 grammi di basilico, 20 grammi di pinoli, 30 grammi di olio e uno spicchio d’aglio. Pestate tutto in un mortaio, aggiungendo l’olio a filo.
  9. Infarinate bene il piano di lavoro e iniziate a stendere un panetto dal centro verso i bordi, con movimenti rotatori delle mani.
  10. Distribuite sulla pizza la mozzarella, le patate lesse, i fagiolini tagliati a tocchetti, le scaglie di pecorino e infine i pinoli. Infornate per circa 8 minuti a 240°C.
  11. Togliete la pizza dal forno e aggiungete ancora pinoli che, grazie al calore della pizza, sprigioneranno il loro inconfondibile aroma.
  12. Aggiungete, con l’aiuto di un cucchiaino, il pesto preparato in precedenza, facendo attenzione a non esagerare per non compromettere il sapore della pizza coprendo tutti gli altri sapori.
I Video di Agrodolce: Margarita