Home Ricette Primi piatti Poke al salmone: si avvicina l’estate

Poke al salmone: si avvicina l’estate

La ricetta di un poke al salmone ricco come pochi: un piatto unico della cucina hawaiana da mangiare con gli occhi prima che con la bocca.

Ingredienti per 2 persone

  • 30
  • 180 cal x 100g
  • bassa
di Roberta Favazzo

Cosa c’è di più allettante di un poke al salmone ricco e colorato come questo? Ideale come piatto unico per un pranzo decisamente diverso dal solito, si presta ad essere anche portato in ufficio. Facile da preparare e ricco di sostanze nutritive, si può personalizzare a piacere con l’aggiunta di verdure ed altri vegetali di stagione, come legumi e alghe. La base è costituita da riso per sushi cotto nel modo tradizionale ed aromatizzato con lo sciroppo composto da aceto di riso, zucchero e sale. Il topping, invece, è un inno all’allegria: porta gioia in tavola ed è un piacere per gli occhi ancor prima che per il palato. Il poke al salmone senza avocado è un’alternativa da valutare: al suo posto si può utilizzare del mango. Le calorie non sono poche, ma trattandosi di un piatto unico sono perfette per appagare il palato senza sentirsi in colpa. Per questioni di sicurezza il salmone deve essere preventivamente abbattuto, acquistatelo già pronto per l’uso dal vostro pescivendolo di fiducia: eviterete il pericolo legato all’anisakis. In quanto al riso, invece, oltre a quello classico per il sushi potete optare per quello integrale, per il riso venere o anche per della quinoa, per un poke originale in linea con i propri gusti. Al posto degli edamame, infine, potete utilizzare dei ceci.

 

Preparazione Poke al salmone

  1. Iniziate dal riso: versatelo in un colino a maglie fitte ed immergetelo in una ciotola piena d’acqua. Mescolate a lungo per eliminare l’amido in eccesso.

  2. Adesso trasferitelo in una pentola ed unite l’acqua. Ponete il coperchio e portate ad ebollizione su fiamma media.

  3. Una volta giunto a bollore, abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere per 10 minuti.

  4. Allontanate la pentola dal fornello e fate riposare il riso ancora coperto per 15 minuti.

  5. Sollevate il riso con una spatola per farlo raffreddare e trasferitelo in una ciotola capiente.

  6. Mescolate l’aceto di riso, lo zucchero e il sale e versateli sul riso ancora caldo.

  7. Continuate a mescolare con la spatola per qualche minuto, quindi coprite e tenete da parte.

  8. Con un coltello molto affilato, affettate il filetto di salmone ottenendo dei cubetti di 1 cm.

  9. Conditelo con la salsa di soia mescolata con il succo di limone.

  10. Affettate l’avocado sottilmente. Fate la stessa cosa con i ravanelli, il cetriolo ed il radicchio. Tagliate la carota a fiammifero.

  11. Assemblate il poke: versate il riso in una ciotola media e distribuite sopra il salmone, i vegetali, le alghe e gli edamame in maniera ordinata.

  12. Spargete sopra i semi di sesamo ed un filo di olio di sesamo. Servite.

Variante Poke al salmone

A chi non ama mangiare il pesce crudo si consiglia di provare il poke con salmone affumicato o, in alternativa, con il tonno cotto o sott’olio.