Home Ricette Primi piatti Poke di gamberi: ispirazione hawaiana

Poke di gamberi: ispirazione hawaiana

La ricetta di un poke di gamberi delizioso come pochi: base di riso e copertura di mango, avocado ravanelli e tanto altro.

Ingredienti per 2 persone

  • 30
  • 170 cal x 100g
  • media
di Roberta Favazzo

Il poke di gamberi è un piatto tradizionale hawaiano a base di riso, pesce (crudo), alghe, vegetali e salse deliziose ricche di aromi. Si tratta di un piatto unico che comprende tutti i nutrienti che ogni pasto dovrebbe fornire. Il tutto in una scenografia di colori, consistenze e gusti da fare gola a chiunque. Se non ne avete mai assaggiato uno sappiate che ciò che vi aspetta potrebbe essere paragonato ad una sorta di sushi roll destrutturato. Questo poke di gamberi, in particolare, vede l’aggiunta di alghe nori e wakame, avocado, mango, ravanelli e semi di sesamo, in un tripudio di gusto perfetto per solleticare il palato come pochi altri piatti unici. E viene condito con un delizioso e profumato intingolo volto ad esaltare il sapore di ogni singolo ingrediente. In quanto al riso, potete utilizzare il vostro preferito: se optate per quello per il sushi, conditelo con lo sciroppo di aceto di riso, zucchero e sale, ma eliminate ila salsina prevista dalla ricetta ricorrendo alla sola salsa di soia. Ottimi sono anche il riso comune, a chicchi corti, quello rosso e quello nero o Venere. C’è chi preferisce optare per un mix o accoppiare al riso la quinoa. Le possibilità sono infinite, basta semplicemente assecondare i propri gusti e, ovviamente, optare per i prodotti di stagione.

Preparazione Poke di gamberi

  1. Fate cuocere il riso per il tempo riportato sulla confezione, quindi scolatelo e tenetelo da parte.

  2. Preparate il condimento mescolando lo spicchio di aglio schiacciato, lo zenzero, la salsa di soia, l’aceto di mele, l’olio di sesamo e il miele in un vasetto. Agitate bene e tenete da parte

  3. Fate riscaldare una padella grande: versatevi i semi di sesamo e fateli tostare per un paio di minuti. Prelevateli e teneteli da parte.

  4. Nella stessa padella fate scaldare poco olio di oliva ed unite i gamberi: conditeli con sale e pepe e fateli cuocere per 3-4 minuti al massimo.

  5. Sbucciate l’avocado e tagliatelo a fettine; sbucciate il mango e tagliatelo a cubetti. Sminuzzate l’alga nori e tagliate a fette sottili i ravanelli.

  6. Assemblate due ciotole ponendo sul fondo di ognuna il riso e in superficie, in maniera ordinata, i gamberi, il mango, l’avocado, i ravanelli, entrambi i tipi di alghe.

  7. Terminate con una spolverata di semi di sesamo e irrorate il tutto con il condimento tenuto da parte.

Variante Poke di gamberi

Una variante della ricetta si ottiene utilizzando i gamberi crudi e, magari, aggiungendo del tonno o del salmone (anch’essi crudi) a fette o cubetti.