Pollo in carpione

2 Luglio 2020

Ingredienti per 4 persone

Il pollo in carpione è una ricetta perfetta se avete del pollo avanzato o se volete portare in tavola qualcosa di nuovo per cena,. Il carpione è una preparazione a base di aceto e vino bianco, ottima per insaporire e conservare per giorni sia la carne che il pesce e le verdure. È una marinata calda alla quale si possono aggiungere aromi vari oltre che ai più classici come pepe, salvia e alloro. Prende i nomi più diversi a seconda delle regioni, si parla, oltre che di carpione, anche di saor o di scapece. L’ingrediente scelto per il carpione deve essere sempre prima fritto in olio. I pesci d’acqua dolce sono ideali per questo tipo di preparazione perché assumono un gusto più deciso, per il pesce di mare in genere vengono scelti i pesci azzurri di piccola taglia. La carne del pollo è la migliore per questa preparazione, così come il tacchino e anche il maiale, non solo diventa più gustosa ma più digeribile e tenera. In estate, dato che si consuma fredda, è la preparazione adatta per essere cucinata in anticipo e in quantità, ed è adatta a essere consumata senza più accendere i fuochi.

Preparazione Pollo in carpione

  1. In una casseruola scaldate l’olio d’oliva, aggiungete le cipolle tagliate a fettine, l’alloro, l’aglio, la salvia, il pepe in grani e il sale e lasciate cuocere per 20 minuti a fuoco basso lasciando stufare. Versate il vino e continuate a cuocere per altri 10 minuti circa, poi unite anche l’aceto. Fate sobbollire ancora qualche minuto.
  2. Nel frattempo preparate i petti di pollo tagliandoli in fettine fini, passateli nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato. Friggeteli nell’olio finché saranno cotti, trasferendoli man mano su della carta assorbente.
  3. Adagiate i petti in una pirofila in modo che siano allineati in un solo strato. Versateci sopra il carpione ancora caldo e lasciate raffreddare. Chiudete con della pellicola e lasciate riposare in frigorifero almeno un giorno prima di consumare.
I Video di Agrodolce: Risotto alla curcuma con zucchine