Home Ricette Secondi piatti Secondi piatti di carne Polpette con carne avanzata: il secondo anti spreco

Polpette con carne avanzata: il secondo anti spreco

Le polpette con la carne avanzata sono un secondo piatto anti spreco che vi consentirà di ottenere un buon risultato impiegando gli avanzi

di Claudia Gargioni

Le polpette con la carne avanzata sono tipiche della cucina italiana e sono una ricetta a favore del riciclo alimentare. Si possono realizzare con ogni tipo di carne avanzata, dal ragù, alla carne lessa utilizzata per la preparazione del brodo, ma anche avanzi di petto di pollo, pollo allo spiedo o arrosti di ogni genere. Potete aggiungere anche altri ingredienti che avete a disposizione o in scadenza in frigorifero, Come, a esempio, avanzi di salumi e formaggi. Potete scegliere se cuocere queste polpette al forno oppure fritte o, infine, cotte in padella con della passata di pomodoro. Le polpette con la carne avanzata sono un piatto molto versatile e saranno apprezzate sia dai grandi che dai piccini. Sono davvero molto facili da realizzare e in poco tempo otterrete un piatto di tutto rispetto. Potete servirle calde, tiepidi ma anche magari accompagnate da una salsa a base di yogurt o della maionese fatta in casa ma anche altre salse a piacere. In questa versione, abbiamo scelto di cuocerle al forno insieme ad un contorno di zucchine e peperoni.

Polpette: come tritare la carne cotta

Potete aiutarvi con un mixer da cucina oppure, in alternativa, se non ne possedete uno, potete usare un coltello affilato. Prima, è necessario tritare la carne a pezzi piuttosto grandi e, successivamente, sminuzzarla fino a ottenere la consistenza desiderata. A questo punto, potrete amalgamare la carne agli altri ingredienti e realizzare le vostre polpette.

Ingredienti per 4 persone

  • 90
  • 197 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Polpette con la carne avanzata

  1. Lessate le patate in abbondante acqua salata oppure cuocetele al vapore.

  2. Nel frattempo tritate in un mixer la carne fino a ridurla a piccoli pezzettini. Una volta che le patate risulteranno morbide passatele nello schiacciapatate.

  3. In una ciotola capiente riunite le patate ormai tiepide, il parmigiano, la carne tritata, l’uovo intero, il prezzemolo tritato e regolate in tutto di sale e pepe. Amalgamate il tutto fino a ottenere un composto liscio ed omogeneo.

  4. Con le mani umide prelevate un po’ di impasto e dategli la forma di una polpetta. Passate le polpette nel pangrattato.

  5. Disponete le polpette in una teglia rivestita di carta da forno alternandole con le verdure tagliate a pezzetti. Conditele con un filo di olio extravergine di oliva e infornate a 180° C per 20 minuti, dopodiché aumentate la temperatura a 200° C per altri 20 minuti, girando le polpette a metà cottura. Servitele calde.

Servite le polpette calde.

Per quanto tempo si possono conservare le polpette?

Una volta cotte è possibile consumare le polpette entro un massimo di due giorni. In alternativa, potete congelarle e scongelarle all’occorrenza.

Variante Polpette con la carne avanzata

Potete sostituire le patate lesse con il pane ammollato precedentemente con acqua o latte e servire le polpette con un contorno di patate al forno o insalata.