Home Ricette Secondi piatti Secondi piatti di pesce Polpo ubriaco, il secondo semplice di Livorno

Polpo ubriaco, il secondo semplice di Livorno

Il polpo ubriaco è un secondo piatto gustoso che si cucina con aromi e vino rosso: ecco svelato il segreto del suo nome.

di Annarita Rossi

Il polpo ubriaco o porpo briao in dialetto livornese, è una specialità tipica dell’area labronica. Viene definito in questo modo perché bollito nel vino rosso. In cottura, il vino perde la nota alcolica e, una volta sfumato, lascia il posto ad una salsa di colore rosso intenso, perfetta per fare la scarpetta con il pane, magari tostato e strofinato con l’aglio. Il polpo ubriaco è un secondo piatto, in realtà si può anche mangiare freddo in insalata oppure essere utilizzato per preparare delle bruschette. Il fondo di cottura è ottimo per condire gli spaghetti. Per la ricetta è consigliabile utilizzare un vino rosso di qualità.

Ingredienti per 4 persone

  • 80
  • 70 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Polpo ubriaco

  1. Lavate e pulite il polpo e tagliatelo a pezzi.

  2. Fate scaldare l’olio con un aglio schiacciato, tre foglie d’alloro e un peperoncino poi buttate il polpo e fate rosolare.

  3. Regolate di sale e pepe e versate il vino. Fate arrivare al bollore poi abbassate la fiamma e fate cuocere a fuoco lento per circa un’ora.