Purè di patate dolci: variante gustosa

1 Ottobre 2019

Ingredienti per 4 persone

Il purè di patate dolci è un contorno autunnale da preparare in alternativa al classico purè di patate, per portare in tavola un piatto colorato dal sapore interessante. Le patate dolci sono state posizionate in cima alle classifiche dei superfood dal Center for Science in the Public Interest,  gruppo di controllo e di tutela dei consumatori con sede a Washington, per le numerose proprietà benefiche di cui godono. Sono ricchissime di potassio, hanno un buon livello di vitamine A e C, basso indice glicemico e aiutano a contrastare i livelli di colesterolo nel sangue. Anche se ancora non molto usate nella nostra cucina, le batate (questo è l’altro nome della patata dolce) si prestano a numerose ricette: possono essere cotte a vapore, al forno o anche fritte come chips. Questo purè, per il suo sapore tendente al dolce, è perfetto per accompagnare piatti di carne saporiti come un brasato o un curry di verdure.

Preparazione Purè di patate dolci

  1. Pulite le patate, sbucciatele e tagliatele a tocchetti.
  2. Mettetele in una pentola con il latte, un pizzico di sale, il rosmarino e la cannella. Fate cuocere fino a che le patate diventano morbide, ci vogliono circa 25 minuti.
  3. Quando sono morbide, eliminate il rosmarino e schiacciate il tutto con uno schiacciapatate o un minipimer, fino ad avere un composto liscio ed omogeneo.

Aggiungete l’olio extravergine di oliva a crudo, aggiustate di sale e servite.

Variante Purè di patate dolci

Per mantecare il purè potete usare il burro al posto dell’olio.