Ragù al coltello: per la domenica

10 Gennaio 2020

Ingredienti per 4 persone

Il ragù al coltello è un condimento tradizionale della cucina italiana. Si presta ad essere realizzato soprattutto con carne di manzo o vitello possibilmente mista, ovvero ne troppo magra ne troppo grassa o in alternativa utilizzando entrambe le parti. La carne magra tende a diventare troppo asciutta in cottura, mentre con il giusto apporto di parte grassa si otterrà un ragù tenero e molto succoso. Un taglio di carne adatto è ad esempio il cappello del prete ma anche la polpa di spalla o noce. Il ragù al coltello si prepara allo stesso modo del ragù classico, realizzato con carne macinata. La differenza sarà appunto che sia le verdure che la carne saranno tagliate al coltello in pezzi irregolari e piuttosto grossolani, di circa 5 mm. Il tempo di cottura sarà un pochino più lungo rispetto alla preparazione del classico ragù ma otterrete alla fine un piatto delizioso e perfetto da servire anche durante le occasioni importanti, possibilmente in compagnia di una tagliatella o una pasta ruvida e grezza. È possibile realizzare questo ragù al coltello anche con carni bianche quali pollo e coniglio ad esempio. È possibile realizzare questo ragù anche in bianco, ovvero eliminando la passata di pomodoro e utilizzando, se piace dei pomodorini freschi ridotti a dadini.

Preparazione Ragu al coltello

  1. Mondate le verdure poi tritatele al coltello riducendole in piccoli pezzetti.
  2. Tagliate al coltello la carne riducendola in pezzetti di circa 5 mm di spessore. Ma potete scegliere di tagliarla a pezzi più sottili o più grandi a secondo dei gusti. In questo secondo caso la cottura andrà prolungata di circa 15/20 minuti.
  3. In una pentola scaldate l’olio e fate insaporire le verdure, poi aggiungete la carne e lasciatela rosolare da entrambi i lati.
  4. Sfumate con il vino rosso e lasciate evaporare l’alcol.
  5. Aggiungete ora la passata di pomodoro e il prezzemolo tritato. Regolate di sale e pepe e fate cuocere per circa 1 ora a fiamma moderata e con il coperchio. Mescolate di tanto in tanto e, se necessario, aggiungete un poco di acqua. Poco prima di terminare la cottura lessate in abbondante acqua salata le tagliatelle, poi scolatele leggermente la dente e conditele con il ragù preparato.

Variante Ragu al coltello

Una volta pronto potete conservare il ragù in frigorifero, in contenitori per alimenti per circa 3 gironi. In alternativa potete congelarlo e conservarlo per 5 mesi. Per un tocco più saporito potete aggiungere anche del peperoncino piccante o un pezzetto di salsiccia.