Home Ricette Preparazioni di base Ragù di cervo: sapore di montagna

Ragù di cervo: sapore di montagna

Il ragù di cervo è un’alternativa al classico sugo della cucina italiana: ecco come prepararlo con i consigli sulla marinatura della carne.

di Roberta Favazzo

Il ragù di cervo costituisce una variante meno diffusa dell’amato e popolare sugo di carne della cucina italiana. Rappresenta il completamento ideale di primi piatti di pasta ma anche un delizioso intingolo nel quale fare una sostanziosa scarpetta. La sua realizzazione non differisce poi molto da quella del ragù alla bolognese, fatta eccezione per la particolare attenzione che deve essere riservata alla marinatura della carne.

Come togliere il sapore di selvatico al cervo?

Già, perché per togliere il sapore di selvatico al cervo, si necessita della marinatura della carne, che deve essere messa a bagno in frigo per molte ore (meglio tutta la notte, ma anche fino a due giorni) nel vino rosso arricchito con erbe aromatiche e spezie miste quali salvia, alloro, ginepro, chiodi di garofano e l’immancabile trio di ortaggi protagonisti di ogni soffritto che si rispetti, ovvero carote, sedano, cipolle.

Ingredienti per 4 persone

  • 90
  • 180 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Ragù di cervo

  1. Tritate la cipolla, la carota e il sedano. Metteteli a soffriggere in un tegame capiente in abbondante olio.

  2. Una volta ammorbiditi, aggiungete la carne di cervo e fatela soffriggere per qualche minuto.

  3. Sfumate con il vino rosso e fatelo evaporare, quindi unite tutti gli aromi e le spezie e aggiungete la passata di pomodoro.

  4. Riducete la fiamma e fate cuocere lentamente per circa un’ora mescolando di tanto in tanto.

Com’è la carne di cervo?

La carne di cervo è piuttosto magra, specie se messa a confronto con gli altri tipi di selvaggina. Ha inoltre un sapore dolce. Si presta a numerose preparazioni – le pappardelle al ragù di cervo spiccano tra queste – e cotture, ma quella più indicata deve essere lenta e a fuoco basso, in quanto una cottura più aggressiva ne provocherebbe l’indurimento rendendola poco piacevole alla masticazione e al palato.

Variante Ragù di cervo

Il ragù di cervo in bianco rappresenta una deliziosa variante del piatto adatta a chi non ama troppo il pomodoro.