Ravioli di Breno: il piatto della festa

25 Novembre 2019

Ingredienti

I ravioli di Breno, i caicc, sono una pasta fresca ripiena tipica di Brescia. I ravioli di Breno sono molto diffusi nella zona della Val Camonica e si preparano tradizionalmente nei giorni di festa. Sono una pasta fresca molto ricca, caratterizzata da un ripieno ricco e vario a base di ingredienti salati e dolci, come l’uvetta e gli amaretti. Molte ricette prevedono l’utilizzo dell’arrosto di maiale e bolliti di carne nel ripieno, mentre la nostra versione è più veloce da realizzare. Per il ripieno dei nostri ravioli di Breno abbiamo utilizzato mortadella, carne macinata di vitello, bietole bollite, uova, parmigiano, uvetta e amaretti. Potete aggiungere al ripieno anche delle noci tritate, salame o altri formaggi. L’impasto si prepara come la classica pasta fresca, ma oltre alla farina di grano tenero viene utilizzata la farina di grano saraceno. La preparazione dei ravioli di Breno non presenta grandi difficoltà, ma richiede del tempo: se desiderate servirli quando avete ospiti, confezionateli qualche ora in anticipo.

Preparazione Ravioli di Breno: il piatto della festa

  1. Preparate la pasta all’uovo: rompete 3 uova in una ciotola e sbattetele leggermente con una forchetta; versate le farine in una ciotola, aggiungete 2 cucchiai di olio, una presa di sale e le uova sbattute. Lavorate l’impasto fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo, quindi fatelo riposare l’impasto a temperatura ambiente per 30 minuti.
  2. Preparate il ripieno: sbollentate le bietole in acqua bollente salata circa 5 minuti, quindi scolatele e strizzatele bene. Versate qualche cucchiai di olio in una padella, aggiungete le bietole e la carne macinata, quindi cuocete 10 minuti circa. Togliete l’aglio e versate le bietole cotte con la carne in un mixer, aggiungete la mortadella a cubetti, gli amaretti e l’uvetta e frullate fino ad ottenere un composto piuttosto omogeneo. Aggiungete al composto 1 uovo, il parmigiano e regolate di sale e pepe. Amalgamate il composto e tenete da parte. Se necessario, aggiungete poco pangrattato.
  3. Riprendete la pasta all’uovo: infarinate leggermente la spianatoia e iniziate a lavorarla con il mattarello, poi aiutatevi con la macchina per la pasta e stendete fino ad ottenere delle sfoglie non troppo sottili. Ricavate delle lunghe strisce larghe circa 8 cm e ponete il ripieno a piccole cucchiaiate sulle strisce di pasta, sovrapponete con un’altra sfoglia e praticate una leggera pressione per fare in modo che le due sfoglie aderiscano perfettamente, ritagliate i ravioli con una rotella o uno stampino. Continuate fino ad esaurimento degli ingredienti, rimpastando di volta in volta i ritagli di pasta. Versate il burro in una padella antiaderente, aggiungete la salvia e fate sciogliere completamente il burro. Cuocete i ravioli in abbondante acqua bollente salata, scolateli e conditeli con il burro alla salvia e parmigiano a piacere.

Variante Ravioli di Breno: il piatto della festa

Aggiungete delle noci tritate al ripieno