Home Ricette Dolci Biscotti Ricciarelli senza uova

Ricciarelli senza uova

La ricetta dei ricciarelli senza uova, i tipici biscotti di Siena legati al periodo festivo nella versione adatta a chi ne è intollerante.

di Roberta Favazzo

I ricciarelli senza uova rappresentano la variante – adatta a chi non può mangiarle – dei tipici biscotti senesi legati alle festività natalizie. Li conoscerete sicuramente: si presentano come piccole losanghe interamente ricoperte di zucchero a velo. Hanno una consistenza friabile e morbida, sono teneri e scioglievoli al palato, una vera coccola. Se una cosa è certa è che nessuno riuscirebbe a resistere ad un ricciarello appena sfornato. Ecco la ricetta senza uova.

Ingredienti per 6 persone

  • Preparazione 50 min
  • Cottura 10 min
  • Tempo di riposo 60 min
  • Calorie 390 Kcal x 100g
  • Difficoltà bassa

Preparazione Ricciarelli senza uova

  1. Montate l’aquafaba con il succo di limone fino a ottenere un composto spumoso. Aggiungete lo zucchero a più riprese e continuate a montare con le fruste.

  2. Incorporate lentamente la farina di mandorle, la farina 00, la scorza grattugiata dell’arancia, il sale, l’estratto di mandorle.

  3. Date al composto la forma di un rotolo appiattito e tagliatelo a fette. Ottenete da queste delle losanghe.

  4. Passatele interamente nello zucchero a velo e adagiatele su una teglia foderata di carta da forno.

  5. Fatele riposare per un’ora a temperatura ambiente. Cuocete i biscotti a 170°C per 10 minuti circa.

Quante calorie hanno i Ricciarelli?

Dati i loro ingredienti principali, ovvero mandorle e zucchero oltre che pochi aromi, le calorie dei ricciarelli non possono essere poche. 100 grammi di tali biscotti natalizi apportano infatti circa 400 calorie. 125 sono quelle apportate da una porzione degli stessi, che ammonta invece a 30 grammi circa. Insomma, non è necessario privarsene, ma mangiarli con moderazione questo sì.

Quali sono i dolci tipici di Siena?

Oltre i ricciarelli, punto di riferimento della pasticceria senese, altri dolci tipici della città di Siena sono sicuramente i cavallucci, ovvero dolcetti a base di farina, miele e zucchero, con una forma simile a quella di una mezza albicocca leggermente schiacciata. Ed il panforte. Questo è strettamente legato al Natale, è di origine povera ma nel tempo è diventato un tripudio di sapori e odori, spezie e frutta secca.

Variante Ricciarelli senza uova

I ricciarelli al cioccolato rappresentano una variante da non perdere: unite del cacao e delle gocce di cioccolato all’impasto. Se vi piacciono i biscotti ecco qualche ricetta: