Home Ricette Riso e Risotti Risotto ai fichi: di stagione

Risotto ai fichi: di stagione

Primo piatto di fine estate da portare in tavola anche in autunno, il risotto ai fichi è delizioso: una scelta originale per un pranzo in compagnia.

di Roberta Favazzo

Il risotto ai fichi è una di quelle ricette autunnali che si prestano a un pranzo leggero ma non banale, ideale per solleticare il palato dei propri commensali. Si tratta di un piatto dal sapore semplice ma non scontato, e talmente versatile da poter essere personalizzato all’infinito, ora con l’aggiunta del gorgonzola, ora con lo speck o con il rosmarino. Se volete cimentarvi, ecco ingredienti e procedimento.

Ingredienti per 4 persone

  • 45
  • 420 cal x 100g
  • bassa

Preparazione Risotto ai fichi

  1. Fate scaldare l’olio d’oliva a fuoco medio in una padella capiente. Unite la cipolla tritata e fatela cuocere fino a quando non sarà diventata trasparente e morbida.

  2. Unite il riso e mescolate con un cucchiaio di legno per circa 2 minuti. Versate il vino bianco e fate cuocere per circa 2 minuti mescolando. Unite solo adesso un mestolo di brodo e fate cuocere, mescolando, fino a quando non viene assorbito. Continuate ad aggiungere il brodo un mestolo alla volta.

  3. Una volta che il riso sarà tenero ma ancora leggermente al dente, unite i fichi tagliati a pezzetti tenendo alcuni pezzi da parte, allontanate la pentola dal fuoco, incorporate il burro e il formaggio e amalgamate. Servite il risotto nei piatti fondi e decorare con i fichi e un filo di aceto balsamico: servitelo subito.

Come si fa a mantecare?

Per ottenere un’ottima mantecatura si consiglia per prima cosa di evitare di mescolare il risotto mentre la padella è ancora posizionata sul fuoco. Inoltre di non aggiungere il burro quando il riso è ancora in ebollizione, ma di attendere circa due o tre minuti dopo che è stato tolto dal fuoco. In questo modo, infatti, il risotto e il suo condimento riusciranno ad assorbire i succhi rilasciati durante la cottura.

Come si fa a tostare il riso?

Forse non tutti lo sanno, ma tostare il riso è fondamentale per la buona riuscita di un risotto. Tale operazione serve a creare una sorta di barriera attorno a ogni chicco, permettendo a questi di assorbire lentamente l’umidità senza inzupparsi o, peggio, aprirsi. Ogni chicco manterrà la propria forma e fragranza, e non si spappolerà dando vita ad una sorta di pappa molliccia.

Variante Risotto ai fichi

Provate il risotto fichi e burrata, una variante cremosa e delicata che piace praticamente a tutti. Se vi piacciono i risotti ecco qualche ricetta: